• 22 Maggio 2022 2:37

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Il mistero della donna scomparsa nel Brindisino dopo un incidente d’auto

Gen 16, 2022

AGI – Il coinvolgimento in un incidente stradale, poi il ricovero in ospedale e la firma di dimissioni. Quindi il rientro a casa e, il giorno dopo, la scomparsa. “Nella giornata di ieri, 15 gennaio 2022, è stata denunciata presso la Stazione dei Carabinieri di Mesagne (Brindisi) la scomparsa della signora Angela Grande, nata a Mesagne il 2 aprile 1955“, si legge una nota della Prefettura di Brindisi diramata domenica.

La Prefettura fa sapere che è stato “attivato il piano provinciale di ricerca delle persone scomparse. Le ricerche, coordinate dalla Prefettura di Brindisi, vedono impegnate numerose pattuglie delle Forze dell’Ordine e della Polizia Locale di Mesagne. Sono operative unità cinofile dei Vigili del Fuoco e della Croce Rossa Italiana, coadiuvate anche da alcuni volontari delle locali associazioni di protezione civile”.

E mentre per lunedì la Prefettura di Brindisi ha indetto una riunione della cabina di regia per coordinare e programmare il prosieguo delle ricerche, si cerca di ricostruire con maggiori particolari quanto accaduto prima della scomparsa.

Angela Grande – riferiscono fonti investigative – nella serata di venerdì era rimasta coinvolta in un incidente stradale per le vie di Oria (Brindisi), mentre era a bordo della sua auto. Trasportata al Pronto soccorso dell’ospedale di Francavilla Fontana (Brindisi), quella stessa sera avrebbe firmato il modulo di dimissioni e si sarebbe fatta accompagnare da un parente presso la sua abitazione in via Alcide De Gasperi, nel quartiere Seta a Mesagne (Brindisi), dove vive da sola, essendo vedova senza figli.

Da quel momento non si sa cosa le sia accaduto. Il giorno dopo vicini e parenti hanno bussato alla porta, chiusa a chiave dall’esterno, senza ottenere risposta. Una volta entrati in casa, hanno scoperto che telefono cellulare, borsa ed effetti personali erano stati lasciati li’. La donna non puo’ che essersi allontanata a piedi, se si considera che la sua auto, una vecchia Fiat 600, era stata trasportata in un deposito a seguito dell’incidente. Da qui la denuncia e l’avvio delle ricerche ora coordinate dalla Prefettura di Brindisi. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close