• 19 Agosto 2022 21:39

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Lutto nel ciclismo italiano: morto Michele Scarponi

Apr 22, 2017

sabato 22 aprile 2017 09:53

ROMA – È morto il ciclista italiano Michele Scarponi. Il dramma che ha colpito stamane il ciclismo italiano si è consumato poco fa in un incidente stradale: verso le 8 di questa mattina Scarponi è stato investito da un camion ad un incrocio, mentre si allenava in bici alle porte di Filottrano (Ancona), suo paese natale. La conferma della triste notizia è stata data all’Ansa dal presidente della Federciclismo, Renato Di Rocco, in lacrime.

CAPITANO – Scarponi, che nel settembre scorso ha compiuto 37 anni, avrebbe dovuto essere il capitano dell’Astana, la sua squadra, al prossimo Giro d’Italia 2017, vista l’assenza di Fabio Aru. Il ciclista ha conquistato ben tre volte il 4° posto finale nel Giro, e solo pochi giorni fa aveva vinto la 1ª tappa del Tour of the Alps 2017.

UNA TRAGEDIA ENORME – “È una tragedia enorme che ha colpito tutti“. Queste le parole del presidente della Federciclismo Renato Di Rocco, che in lacrime ha commentato a Sky Sport 24 la morte di Michele Scarponi. “Era un atleta con qualità umane enormi, fortemente attaccato a questo sport. Il destino aveva scritto questo per lui. È sempre stato un uomo squadra, è stato decisivo anche in maglia azzurra e in Nazionale. Era un ragazzo sempre allegro, smontava tutte le tensioni in un modo tutto suo. Lui si è conquistato tutto sul campo, grazie alla sua capacità di fare gruppo e la sua dedizione al lavoro. Era un ragazzo molto umile, è una vera tragedia. È tempo di avere un legge ad hoc, i ciclisti in strada sono poco tutelati», ha dichiarato Di Rocco..

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close