• 30 Settembre 2022 3:44

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

F1 Gp Usa, Hembery: «Strategia ottimale non ancora definita»

Ott 19, 2016

mercoledì 19 ottobre 2016 12:37

MILANO – Dopo due gare in cui sono scese in pista le mescole più dure del range Pirelli, la scelta per il Circuit of the Americas – dove si correrà la gara di domenica, è caduta sui P Zero White medium, P Zero Yellow soft e P Zero Red supersoft. Lo scorso anno la pioggia torrenziale portò alla cancellazione di molte sessioni e le slick furono usate solo nel giorno di gara. Quest’anno i team sperano in un weekend con clima più normale per avere un quadro preciso di comele tre mescole interagiscono sul circuito del Texas. Tuttavia,

l’esperienza del passato prova quanto imprevedibili possano essere le condizioni: fattore che i team dovranno non sottovalutare in questo gran premio tecnicamente vario e molto seguito dagli appassionati.

PRIMA VOLTA SUPERSOFT «Per Pirelli gli Stati Uniti sono importantissimi, sia come gara sia come mercato, soprattutto dopo l’apertura quest’anno del nostro primo store P Zero World a Los Angeles – dice Paul Hembery, direttore motorsport Pirelli – Il gran premio del 2015 fu particolarmente impegnativo a causa delle condizioni meteo, per cui i team non hanno dati recenti sulle slick ad Austin. Per la prima volta porteremo anche la supersoft. Pertanto le sessioni di prove libere, in particolare, saranno estremamente importanti quest’anno, con la strategia ottimale non ancora definita», conclude.

Gp Messico, ecco le scelte dei piloti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close