• 19 Agosto 2022 21:29

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Google modifica il suo algoritmo: «Strumento per colpire fake news» – Corriere della Sera

Apr 25, 2017
La mossa di Wikimedia

Portate al centro del dibattito pubblico dall’esito dall’elezione di Donald Trump (la prima — scrive il New York Times magazine in un lunghissimo e splendido articolo di copertina — in cui la Silicon Valley, di solito impermeabile agli eventi politici e del mondo esterno, ha subito un contraccolpo pesantissimo: quasi un senso di corresponsabilit), le fake news sono divenute uno degli incubi dei giganti della tecnologia. (Con fake news, bene ricordarlo, si intendono di fatto informazioni false prodotte e diffuse con l’intento malevolo di ingannare per motivi economici – fare soldi con il traffico generato dai clic – o politico-propagandistici – soprattutto per danneggiare una contro-parte, secondo una definizione fornita da Arianna Ciccone). Che, negli ultimi mesi (e con sempre maggiore rapidit e potenza), hanno preso ad attaccarle, frontalmente. Oltre a Google (che aveva gi presentato la sua iniziativa di fact-checking pochi giorni fa), oggi arrivata anche la mossa del fondatore di Wikipedia, Jimmy Wales, che ha messo in campo Wikitribune: una piattaforma che promette di dare spazio solo a storie ed articoli scritti da giornalisti professionisti, grazie al ruolo di volontari che certificheranno la correttezza di notizie e dati. L’accesso al sito, garantisce Wales, sar gratuito: a garantirne il finanziamento sar un crowdfunding. Quando le notizie sono false e sono gia’ fuori, di pubblico dominio, noi le correggiamo, spiega Wales in un video promozionale sul suo sito. Il primo obiettivo del fondatore di Wikipedia quello di raccogliere abbastanza soldi per assumere 10 giornalist.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close