• 2 Ottobre 2022 17:59

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Fusione Wind-Tre Italia vicina, 31 milioni di clienti mobile

Nov 7, 2016

Un altro passo importante verso la fusione tra Wind e 3 Italia è stato perfezionato nella giornata di oggi. Dopo aver incassato il parere positivo dell’Antitrust europeo e dell’AGCOM infatti CK Hutchison e VimpelCom, azionisti rispettivamente di Tre e Wind, hanno annunciato di aver completato la transazione per l’integrazione delle proprie attività sul mercato italiano, che sarà effettiva entro fine anno.

Le due società hanno anche confermato che Maximo Ibarra, attuale CEO di Wind, guiderà la joint venture, supportato da Dina Ravera nel ruolo di Merger Integration Officer, e da Stefano Invernizzi, nel ruolo di Chief Financial Officer. Vincenzo Novari, amministratore delegato di 3 Italia, assumerà invece l’incarico di Special Adviser di CK Hutchison.

fusione wind tre italiafusione wind tre italia

Commentando l’operazione, Canning Fok, Co-Managing Director di CK Hutchison, ha dichiarato: “oggi è un grande giorno per lo sviluppo dell’economia digitale in Italia. Questa operazione non solo darà vita a un operatore nuovo e competitivo, ma genererà investimenti significativi che guideranno lo sviluppo dell’infrastruttura digitale del Paese. Questo porterà benefici ai clienti business e consumer attraverso una maggiore affidabilità, velocità e copertura di rete e consentirà all’Italia di rimanere in una posizione all’avanguardia nell’economia digitale globale”.

Come sappiamo, dall’integrazione di 3 Italia e Wind, CK Hutchison e VimpelCom creeranno un operatore nuovo, forte di oltre 31 milioni di clienti nel mobile e 2,7 milioni nel fisso. La nuova azienda si posizionerà sul mercato come un operatore integrato, anche grazie alla collaborazione con Enel Open Fiber. Questa transazione rappresenta una delle più grandi operazioni di M&A avvenute in Italia dal 2007. Nel frattempo la francese Iliad sta lavorando per diventare il quarto operatore del mercato italiano, anche se sta incontrando più difficoltà del previsto dal punto di vista economico.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close