• 29 Novembre 2021 22:14

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Festa del cinema di Roma, tutti i film della Selezione Ufficiale

Ott 8, 2016

Sono 45 i film e documentari nella Selezione ufficiale della Festa del cinema di Roma, di cui quattro dello spazio “Tutti ne parlano” e tre in collaborazione con Alice nella citt. Gli spettatori saranno protagonisti dell’undicesima edizione della Festa del cinema assegnando il Premio del pubblico Bnl, in collaborazione con il Main Partner della Festa, Bnl Gruppo Bnp Paribas. Utilizzando myCicero, l’app ufficiale della Festa del Cinema, e attraverso il sito www.romacinemafest.org, sar possibile esprimere il proprio voto sui film in programma. Ecco titoli, cast e trame dei 45 film.

7 MINUTI

di Michele Placido, Italia, Francia, Svizzera, 2016, 92′

Cast – Ambra Angiolini, Cristiana Capotondi, Fiorella Mannoia, Maria Nazionale, Ottavia Piccolo, Violante Placido, Clmence Posy, Anne Consigny, Sabine Timoteo, Luisa Cattaneo, Erika D’Ambrosio, Balkissa Maiga, Michele Placido

Trama – Da una storia vera. I proprietari di un’azienda tessile italiana cedono la maggioranza della propriet a una multinazionale. Sembra che non siano previsti licenziamenti, operaie e impiegate possono tirare un sospiro di sollievo. Ma c’ una piccola clausola nell’accordo che la nuova propriet vuole far firmare al Consiglio di fabbrica. Undici donne dovranno decidere per s e in rappresentanza di tutta la fabbrica, se accettare la richiesta dell’azienda. A poco a poco il dibattito si accende, ad emergere prima del voto finale saranno le loro storie, fatte di speranza e ricordi. Un caleidoscopio di vite diversissime e pulsanti, vite di donne, madri, figlie.

7.19AM

di Jorge Michael Grau, Messico, 2016, 96′

Cast – Demin Bichir, Hctor Bonilla

Trama – Citt del Messico, 19 settembre 1985. Primo mattino, in un edificio governativo: tutti i dipendenti vengono convocati per una riunione straordinaria. Mentre prendono posto, improvvisamente un violento terremoto li seppellisce sotto nove strati di cemento e lamiere contorte. Bloccati tra le macerie del palazzo, i pochi sopravvissuti, tra cui Martin, il guardiano notturno, e Fernando, alto funzionario dello stato, sono lasciati soli nell’oscurit, aggrappati alle loro vite e in disperata attesa di aiuto.

THE ACCOUNTANT

di Gavin O’Connor, Stati Uniti, Canada, 2016, 128′

Cast – Ben Affleck, Anna Kendrick, Jon Bernthal, J.K. Simmons, John Lithgow

Trama – Christian Wolff un matematico autistico che ha pi affinit con i numeri che con le persone. Lavora sotto copertura in uno studio di una piccola citt di provincia, come contabile freelance per alcune delle organizzazioni criminali pi pericolose del mondo. Messo sotto pressione da Ray King, capo della divisione anti-crimine del Dipartimento del Tesoro, Christian assume l’incarico di un nuovo cliente: una societ di robotica d’avanguardia in cui un’addetta alla contabilit ha scoperto un ammanco nei conti di milioni di dollari. Non appena Christian individua le falsificazioni dei documenti avvicinandosi alla verit, il numero delle vittime inizier ad aumentare.

THE BIRTH OF A NATION

di Nate Parker, Stati Uniti, 2016, 119′

Cast – Nate Parker, Armie Hammer, Mark Boone Jr., Colman Domingo, Aunjanue Ellis, Dwight Henry, Aja Naomi King, Esther Scott, Roger Guenveur Smith, Gabrielle Union, Penelope Ann Miller, Jackie Earle Haley

Trama – Nato in schiavit nella contea di Southampton, in Virginia, il giovane Nat fantastica di essere consacrato come profeta dai suoi antenati africani. Benvoluto dai padroni e dai compagni, impara a leggere e riceve in dono una Bibbia. Da adulto, Nat diventa un predicatore di grande eloquenza. Quando il suo padrone decide di sfruttarne le capacit oratorie per il proprio tornaconto, Nat viene mandato a predicare in altre piantagioni, dove prende atto delle privazioni e delle torture subite dagli schiavi e decide che i sermoni non bastano a contrastare queste orribili ingiustizie.

LA CAJA VACA / THE EMPTY BOX

di Claudia Sainte-Luce, Francia, Messico, 2016, 101′

Cast – Claudia Sainte-Luce, Jimmy Jean-Louis, Pablo Sigal

Trama – Nonostante le precarie condizioni di salute, Toussaint, sessantenne haitiano, si trasferisce da Jazmin, la figlia trentenne che vive a Citt del Messico. Toussaint non mai riuscito a mettere radici nei luoghi in cui ha vissuto, non mai stato un padre amorevole e per Jazmin praticamente un estraneo. Questa convivenza obbligata servir all’uomo a rimettere insieme parte dei ricordi del suo passato, mentre Jazmin riuscir a perdonarlo e ad andare avanti con la propria vita.

DENIAL

di Mick Jackson, Stati Uniti, Regno Unito, 2016, 110′

Cast – Rachel Weisz, Tom Wilkinson, Timothy Spall, Andrew Scott, Jack Lowden, Caren Pistorius, Alex Jennings

Trama – David Irving, apprezzato storico militare, desta scalpore e polemiche quando inizia a citare lo pseudoscientifico rapporto Leuchter come prova della falsit dell’Olocausto. La storica Deborah Lipstadt lo etichetta come negazionista nel suo libro “Denying the Holocaust” e lui la cita in giudizio per diffamazione. Poich l’onere della prova, secondo la legge inglese sulla diffamazione, spetta all’accusato, tocca alla Lipstadt e ai suoi legali dover dimostrare che uno degli eventi pi gravi e significativi del XIX secolo tutt’altro che un’invenzione.

THE EAGLE HUNTRESS

di Otto Bell, Regno Unito, Mongolia, Stati Uniti, 2016, 87′ | Doc |

Cast – Daisy Ridley, Aisholpan

Trama – La vera storia di Aisholpan, tredicenne mongola che ha il sogno di diventare la prima cacciatrice di aquile donna, arrivando a competere all’annuale Golden Eagle Festival. Questa giovane nomade musulmana vuole dimostrare che “una ragazza pu fare tutto ci che fa un ragazzo, a condizione che sia determinata”. Per prima cosa deve convincere il padre Agalai – maestro cacciatore di aquile – ad iniziarla a quest’antica arte che si tramanda di padre in figlio da generazioni. La storia ambientata sui monti Altai, nel nord della Mongolia, la parte pi remota del paese, un luogo in cui le donne sono sempre state considerate troppo fragili per cacciare le aquile. Aisholpan ha intenzione di dimostrare a tutti che si sbagliano.

LA FILLE DE BREST / 150 MILLIGRAMS

di Emmanuelle Bercot, Francia, 2016, 128′

Cast – Sidse Babett Knudsen, Benot Magimel, Charlotte Laemmel, Isabelle de Hertogh, Lara Neumann, Philippe Uchan

Trama – In un ospedale di Brest, uno pneumologo stabilisce un legame diretto tra alcune morti sospette e il consumo di Mediator, un farmaco presente sul mercato da trenta anni. Prima sottovoce, poi travolta dalla frenesia dei media, questa storia di Davide contro Golia, direttamente ispirata alla vita di Irne Frachon, culminer con una vittoria per la verit.

AL FINAL DEL TNEL / AT THE END OF THE TUNNEL

di Rodrigo Grande, Argentina, Spagna, 2016, 120′

Cast – Leonardo Sbaraglia, Pablo Echarri, Clara Lago, Federico Luppi, Uma Salduende, Javier Godino

Trama – La vita di Joaqun, un uomo sulla sedia a rotelle, sembra migliorare da quando ha affittato una delle sue stanze a Berta e sua figlia Betty. Una notte, mentre sta lavorando nello scantinato, si accorge che una banda di ladri sta scavando un tunnel sotto casa sua con l’obiettivo di svaligiare la banca accanto. Come se non bastasse, scopre che la donna a cui ha affittato la stanza fa parte della banda di ladri. Joaqun comincia cos a escogitare un piano per contrastare il piano dei malviventi ma si accorge di essere seriamente in pericolo, e anche innamorato.

FLORENCE FOSTER JENKINS / FLORENCE

di Stephen Frears, Regno Unito, 2016, 110′

Cast – Meryl Streep, Hugh Grant, Simon Helberg, Rebecca Ferguson

Trama – Nel 1944 l’ereditiera Florence Foster Jenkins tra le protagoniste dei salotti dell’alta societ newyorchese. Mecenate generosa, appassionata di musica classica, Florence, con l’aiuto del marito e manager, l’inglese St. Clair Bayfield, intrattiene l’lite cittadina con incredibili performance canore, di cui lei ovviamente la star. Quando canta, quella che sente nella sua testa come una voce meravigliosa, per chiunque l’ascolti orribilmente ridicola. Protetta dal marito, Florence non sapr mai questa verit. Solo quando Florence decider di esibirsi in pubblico in un concerto alla Carnegie Hall, senza invitati controllati, St. Clair capir di trovarsi di fronte alla pi grande sfida della sua vita.

FRITZ LANG

di Gordian Maugg, Germania, 2016, 104′

Cast – Heino Ferch, Thomas Thieme, Samuel Finzi, Johanna Gastdorf, Lisa Charlotte Friederich

Trama – Fritz Lang considerato un genio, un egocentrico maniaco del sesso e sadico. Amore e violenza sono tematiche che non abbandoner mai per il resto della sua vita: a Vienna, come figlio di un padre violento, sotto il quale ha sofferto insieme alla amata madre ebrea; in Galizia, come soldato, sperimentando in prima persona gli orrori della prima guerra mondiale; a Berlino, infine, come giovane regista accusato di aver ucciso sua moglie. Fritz Lang indaga il “Demone” che in ognuno di noi e in lui stesso.

GOLDSTONE

di Ivan Sen, Australia, 2016, 110′

Cast – Aaron Pedersen, Alex Russell, Cheng Pei-Pei, David Gulpilil, David Wenham, Jacki Weaver, Michelle Lim Davidson, Tom E. Lewis

Trama – Il nuovo lungometraggio di Ivan Sen un complesso, elegante e intelligente noir che riflette sulla storia dell’Australia con un racconto avvincente ambientato nel presente. Nel film Aaron Pedersen riprende il suo ruolo del detective Jay Swan. Sulle tracce di una persona scomparsa, Jay si ritrover nella piccola citt mineraria di Goldstone, dove viene arrestato per guida in stato di ebbrezza da un giovane poliziotto locale, Josh. Quando la stanza di motel di Jay viene fatta saltare in aria, diventa chiaro che nel distretto c’ qualcosa di molto pi grande. Jay e Josh saranno cos costretti a superare la loro sfiducia reciproca per scoprire una verit tutt’altro che gradevole.

THE HOLLARS

di John Krasinski, Stati Uniti, 2016, 88′

Cast – John Krasinski, Anna Kendrick, Margo Martindale, Richard Jenkins, Sharlto Copley, Charlie Day

Trama – John Hollar un artista di New York costretto a tornare nella piccola citt della provincia americana che ha lasciato da tempo, nel momento in cui riceve la notizia della malattia di sua madre. Dopo essere tornato nella casa in cui cresciuto, John rimane immediatamente coinvolto, suo malgrado, nei problemi della sua famiglia disfunzionale, ritrova un vecchio rivale di quando era al liceo e la sua ex fidanzata particolarmente esuberante, tutto questo mentre la sua ragazza, a New York, sta per avere un bambino e lui sta per diventare padre.

INTO THE INFERNO

di Werner Herzog, Regno Unito, Austria, 2016, 104′ | Doc |

Cast – Werner Herzog, Clive Oppenheimer, Katia Krafft

Trama – Dieci anni fa, in Antartide, Werner Herzog incontra Clive Oppenheimer, un vulcanologo dell’Universit di Cambridge. I due si ritrovano per girare questo documentario sui vulcani e sul loro significato, in un viaggio che li condurr dall’Indonesia all’Etiopia fino al Nord Corea.

IRRPROCHABLE / FAULTLESS

di Sbastien Marnier, Francia, 2016, 103′

Cast – Marina Fos, Jrmie Elkam, Josphine Japy, Benjamin Biolay, Jean-Luc Vincent, Jeanne Rosa, Vronique Ruggia-Saura

Trama – Sommersa da problemi legali e finanziari, Constance non ha scelta e deve lasciare Parigi per tornare nella sua citt di origine. Nel frattempo la sua storia con una ex fiamma e una pericolosa attrazione per un uomo d’affari, la spingono a cercare lavoro nell’agenzia immobiliare dove aveva inziato la sua carriera anni prima. Ma quando Constance perde la sua unica opportunit di ottenere un lavoro, diventa amica della giovane donna che stata messa al suo posto, meditando lentamente la sua vendetta.

JAVDANEGI / IMMORTALITY

di Mehdi Fard Ghaderi, Iran, 2016, 151′

Cast – Manouchehr Alipour, Alireza Ostadi, Soudabeh Bayzai, Atabak Naderi, Faghihe Soltani, Ana Nemati, Misagh Zare, Maral Farjad, Ali Ebdali

Trama – In una notte piovosa, sei famiglie viaggiano in diversi compartimenti di un treno; le loro vite sono fatalmente connesse, i loro destini influenzati l’uno dall’altro, in un reticolo che somiglia all’eternit.

THE LAST LAUGH

di Ferne Pearlstein, Stati Uniti, 2016, 89′ | Doc |

Cast –Renee Firestone, Klara Firestone, Gilbert Gottfried |

Trama – Un documentario che nasce dalla premessa che l’Olocausto dovrebbe essere un argomento assolutamente proibito per la commedia. Ma cos? Persino le vittime dei campi di concentramento nazisti usavano l’umorismo per sopravvivere e resistere. Allora, dov’ il confine? Se rendiamo tab l’Olocausto, quali saranno le implicazioni con altre controverse tematiche come l’11 settembre, l’AIDS, il razzismo, in una societ che premia la libert di parola?

LION

di Garth Davis, Australia, Regno Unito, Stati Uniti, 2016, 129′

Cast – Nicole Kidman, Dev Patel, Rooney Mara, David Wenham, Divian Ladwa, Priyanka Bose, Pallavi Sharda

Trama – Saroo ha cinque anni quando si perde su un treno che attraversa l’India e si ritrova molto lontano da casa e dalla sua famiglia. Il piccolo dovr imparare a sopravvivere da solo a Calcutta, prima di essere adottato da una coppia di australiani. Venticinque anni dopo, armato solo dei suoi pochi ricordi, di una determinazione incrollabile e di Google Earth, Saroo si propone di ritrovare la sua famiglia e di tornare nella sua prima casa.

MANCHESTER BY THE SEA

di Kenneth Lonergan, Stati Uniti, 2016, 135′

Cast – Casey Affleck, Michelle Williams, Kyle Chandler, Lucas Hedges, Gretchen Mol, C.J. Wilson

Trama – Dopo la morte del fratello maggiore Joe, Lee Chander apprende con stupore di essere stato nominato tutore di Patrick, il figlio di Joe. Congedatosi dal lavoro, Lee costretto a tornare a Manchester-by-the-Sea, cittadina nello stato del Massachussets, per prendersi cura di Patrick, un sedicenne piuttosto vivace, e deve fare i conti con un passato che l’aveva allontanato dalla moglie Randi e dalla comunit in cui era nato e cresciuto. Legati dall’uomo che teneva unita la loro famiglia, Lee e Patrick cercano di adattarsi a un mondo in cui Joe non c’ pi.

MARIA PER ROMA

di Karen Di Porto, Italia, 2016, 93′ | Le voci del domani |

Cast – Karen Di Porto, Andrea Planamente, Cyro Rossi, Diego Buongiorno, Nicola Mancini, Lorenzo Adorni, Massimiliano Padovan Di Benedetto, Paolo Samoggia, Boris Giulivi, Paola Venturi, Bruno Pavoncello, Mia Benedetta Barracchia, Marianna Costantini, Daniela Virgilio

Trama – La storia della giornata, dalle prime ore del mattino alla notte, di Maria, una donna confusa ma al contempo dinamica che insegue la sua carriera di attrice ma si perde nella frammentazione del quotidiano romano. Un quotidiano che ruota intorno a quella che sembra l’unica fonte di sostentamento della Citt Eterna: il turismo. Vediamo Maria correre dalle prove in teatro ai check-in ai turisti e dai check-in ai provini in una frenesia che sfocer in situazioni comiche ed estenuanti. Per quanto la vediamo battersi per cercare la sua strada un filo sottile la lega ad una vita immaginaria, fatta di proiezioni e sovrainvestimenti che solo il fallimento la costringer a abbandonare. Per questo il finale amaro rappresenta al contempo un momento positivo di crescita e la possibilit finalmente di vedere se stessa e gli altri. I toni sono comunque quelli della commedia e Maria nella sua non coscienza accompagna il pubblico in questo viaggio attraverso una realt romana fatta di personaggi buffi e meschini combattenti e arresi che cercano il loro spazio sulla terra e un modo, alla fine, per vivere.

MEDINAT HAGAMADIM / LAND OF THE LITTLE PEOPLE

di Yaniv Berman, Israele, Palestina, 2016, 83′

Cast – Maor Schweitzer, Ofer Hayun, Lior Rochman, Mishel Pruzansky, Amit Hechter, Ido Kestler

Trama – Quattro ragazzi che vivono in un villaggio abitato da famiglie di militari formano una piccola banda. Una vecchia base militare abbandonata, che si trova nei terreni circostanti, si trasforma nel loro campo base. Un’altra guerra inizia in Israele, e la maggior parte degli uomini viene richiamata per servire il paese. Le madri sono sedute preoccupate davanti al televisore e ascoltano di continuo il notiziario, mentre i bambini, liberi e senza nessuno che li sorveglia, ritornano al loro campo base. Con loro grande sorpresa, scoprono due soldati che hanno disertato e utilizzano il campo come nascondiglio. I bambini cercano di riprendere il controllo del loro territorio rubato, ma i soldati non cedono.

MOONLIGHT

di Barry Jenkins, Stati Uniti, 2016, 111′

Cast – Mahershala Ali, Naomie Harris, Trevante Rhodes, Andr Holland, Janelle Mone, Ashton Sanders, Jharrel Jerome, Alex Hibbert, Jaden Piner

Trama – Una storia senza tempo di relazioni umane e della scoperta di s, Moonlight racconta la vita di un ragazzo di colore, dall’infanzia all’et adulta, che lotta per trovare il suo posto nel mondo, dopo essere cresciuto in un quartiere malfamato alla periferia di Miami. Un ritratto vivo e attuale sulla vita degli afroamericani e una riflessione intensa e poetica sull’identit, il senso di appartenenza, la famiglia l’amicizia e l’amore, un innovativo frammento di cinema che sprigiona compassione e verit universali. Supportato dalle prestazioni straordinarie del cast, la folgorante visione di Jenkins coglie i momenti, le persone e le forze sconosciute che plasmano le nostre vite e ci rendono quello che siamo.

LA MUJER DEL ANIMAL / THE ANIMAL’S WIFE

di Victor Gaviria, Colombia, 2016, 116′

Cast – Natalia Polo, Tito Alexander Rodriguez

Trama – La diciottenne Amparo viene scoperta a fare uno scherzo alle suore del convento in cui vive. Per questo viene cacciata via e mandata a vivere con la sorella in una baraccopoli alla periferia di Medellin. La giovane donna viene colta di sorpresa quando diviene l’oggetto del desiderio di Libardo – noto a tutti come “l’animale” – che la rapisce e la costringe a sposarlo. Quando Amparo d alla luce una figlia e l’animale la sposta di casa in casa, scopre che c’ un’altra donna mantenuta da lui, cos decide che arrivato il momento di prendere una posizione, ma le minacce dell’animale non conoscono limiti. una bomba a orologeria pronta a esplodere, e Amparo determinata a mettere la sua bambina in salvo.

NAGAI IIWAKE / THE LONG EXCUSE

di Miwa Nishikawa, Giappone, 2016, 124′

Cast – Masahiro Motoki, Pistol Takehara, Sousuke Ikematsu, Haru Kuroki, Kenshin Fujita, Tamaki Shiratori, Keiko Horiuchi, Eri Fukatsu

Trama – Sachio, uno scrittore, perde sua moglie e la migliore amica di lei in un incidente. con un’altra donna quando apprende la notizia ed costretto a recitare la parte del marito in lutto. La sua amante, sdegnata per il suo comportamento, lo lascia. Sotto pressione e in cerca di emozioni, incontra Yoichi, il marito camionista della migliore amica della moglie. Offrendosi di badare ai due bambini di Yoichi mentre il padre al lavoro, si scopre molto legato a loro. Viene poi a sapere, poco prima di partecipare a uno show televisivo nel quale deve ancora mostrare il suo falso dolore, che nemmeno sua moglie lo amava pi e prova per la prima volta un’emozione reale. Cos incoraggia Yoichi a lasciarsi alle spalle la sua perdita, ma quando Yoichi inizia a frequentare una donna, Sachio rimane solo.

NAPLES ‘44 / NAPOLI ‘44

di Francesco Patierno, Italia, 2016, 80′ | Doc |

Cast – Benedict Cumberbatch

Trama – Nel 1943 un giovane ufficiale inglese, Norman Lewis, entr con la Quinta Armata Americana in una Napoli distrutta e piegata dalla guerra. Lewis fu subito colpito dal magma sociale pulsante e complesso di una citt che ogni giorno riusciva nei modi pi incredibili a inventarsi la vita dal nulla, e prese nota su alcuni taccuini di tutto quello che gli successe nell’anno della sua permanenza. Gli appunti che Lewis scrisse in quel periodo finirono poi per costituire “Naples ‘44”. Il film tratto da questo libro immagina l’ufficiale inglese, divenuto dopo la guerra un affermato scrittore, tornare tantissimi anni dopo nella citt che lo sedusse e lo conquist per un visionario amarcord fatto di continui flashback tra i luoghi del presente che Lewis ripercorre dopo tanto tempo e le storie del passato di cui questi luoghi sono stati protagonisti. E cos, tra signore in cappello piumato che mungono capre tra le macerie, statue di santi preposti da una folla in deliquio a fermare l’eruzione e professionisti in miseria che sopravvivono impersonando ai funerali un ricco e aristocratico zio di Roma, vedremo sfilare negli ottanta minuti di cui composto il film una eccitante e imprevedibile sequenza di storie e personaggi assolutamente indimenticabili. Ma Naples ‘44 anche – e forse soprattutto – una potente denuncia degli orrori delle guerre. Di tutte le guerre, giuste o ingiuste che siano.

NOCES / A WEDDING

di Stephan Streker, Belgio, Francia, Lussemburgo, Pakistan, 2016, 95′

Cast – Lina El Arabi, Sébastien Houbani, Babak Karimi, Neena Kulkarni, Olivier Gourmet, Alice de Lencquesaing, Zacharie Chasseriaud, Aurora Marion

Trama – Zahira, 18 anni, molto legata alla sua famiglia, fino a quando i genitori le chiedono di seguire la tradizione pakistana e scegliersi un marito. Combattuta tra le tradizioni familiari e lo stile di vita occidentale, Zahira cerca aiuto nel fratello Amir, suo confidente.

POWIDOKI / AFTERIMAGE

di Andrzej Wajda, Polonia, 2016, 98′

Cast – Bogusław Linda, Bronisława Zamachowska, Zofia Wichłacz, Tomasz Wlosok, Paulina Gałązka, Mateusz Rusin, Irena Melcer

Trama – Nella Polonia post bellica, il famoso pittore Władysław Strzemiński professore nella Scuola Nazionale di Belle Arti di Łdź. Grande artista e co-fondatore della corrente dell’Unismo, viene considerato dai suoi studenti come il “Messia della pittura moderna” anche se le autorit universitarie e il ministro della Cultura non sono dello stesso parere. Diversamente dagli altri artisti fedeli alle dottrine del Partito Socialista, Strzemiński infatti non compromette la sua arte e, rifiutandosi di assecondare le regole di Partito, viene espulso dall’universit e dal sindacato degli artisti. I suoi studenti per, continuano a sostenerlo continuando a frequentare le sue lezioni in forma privata, trascrivendo la sua Teoria della Visione. Senza lavoro e indebolito per l’amputazione di un braccio e una gamba, Strzemiński continua a subire l’azione denigratoria dei vertici del Partito nonostante la sua condizione di povert e indigenza.

RICHARD LINKLATER: DREAM IS DESTINY

di Louis Black, Karen Bernstein, Stati Uniti, 2016, 93′ | Doc |

Cast – Julie Delpy, Ethan Hawke

Trama – Uno sguardo non convenzionale sull’opera del regista americano di origini texane noto per il suo stile indipendente, che si andato via via affermando tra la fine degli anni ottanta e i novanta come alternativa alle produzioni hollywoodiane e newyorkesi. Il documentario mescola rari filmati di repertorio, interviste all’autore dentro e fuori dai set dei suoi film, e altro materiale d’archivio con clip tratte da La vita un sogno, Boyhood e da altri film. A questo si uniscono le interviste ad attori e collaboratori, da Matthew McConaughey a Patricia Arquette, da Ethan Hawke a Jack Nero, passando per Julie Delpy, e Kevin Smith – cos come i colleghi e amici – John Pierson (produttore), John Sloss (Cinetic media), Jonathan Sehring (IFC Films), Michael Barker (Sony Pictures Classics), Kent Jones (Film Society del Lincoln Center), Clark Walker (scrittore) e Tommy Pallotta (regista).

THE ROLLING STONES OL OL OL!: A TRIP ACROSS LATIN AMERICA

di Paul Dugdale, Regno Unito, 2016, 105′ | Doc |

Cast – Rolling Stones

Trama – Un documentario che segue il tour dei Rolling Stones nei primi mesi del 2016 attraverso dieci citt latinoamericane concluso con un concerto all’aperto all’Avana, dove la band si esibita per la prima volta. Un road movie che celebra il potere rivoluzionario del rock: in modo divertente e indagatore, il film racconta il tour, la cultura locale e il legame unico che esiste tra i popoli dell’America Latina e i Rolling Stones. Il film combina le vibranti riprese dal vivo con altre pi intime che ci portano nel mondo dei Rolling Stones. Un ritratto di una band ancora sulla vetta del successo, che ha visto tutto ma che ancora affamata e desiderosa di esplorare nuovi orizzonti.

SAN SHAO YE DE JIAN / SWORD MASTER 3D

di Tung-Shing ‘Derek’ Yee, Hong Kong, China, 2016, 104′

Cast – Lin Gengxin, Peter Ho, Jiang Yiyan

Trama – Il terzo Maestro del Palazzo delle Spade considerato come il pi potente Maestro della Terra da quando aveva dodici anni. Stanco dello spargimento di sangue nel mondo delle arti marziali, decide di andare via per sempre, diffondendo la notizia della sua morte e nascondendosi in un bordello dove si spaccia per Chi, un addetto alle pulizie. Yan, altro grande guerriero, viene spesso confuso per il terzo Maestro di spade. Il suo pi grande desiderio quello di poter combattere con lui ma quando incontra accidentalmente Chi, non lo riconosce e anzi, gli insegna tutti i suoi segreti di guerriero. Intanto Qiudi, ex fidanzata di Chi lasciata sull’altare, in cerca di vendetta e tenta di sedurre Yan con l’obiettivo di uccidere il terzo Maestro. Nel disperato tentativo di tirare fuori Chi dal suo nascondiglio, Qiudi commette un massacro nel Palazzo delle Spade ponendo il seme per una feroce resa dei conti.

THE SECRET SCRIPTURE

di Jim Sheridan, Irlanda, 2016, 108′

Cast – Rooney Mara, Vanessa Redgrave, Jack Reynor, Theo James, Eric Bana

Trama – Roseanne McNulty deve andar via dall’istituto di salute mentale in cui si trova da oltre cinquant’anni, nel Roscommon, in Irlanda, che presto sar demolito. Per questo lo psichiatra dell’ospedale, il dottor William Grene, chiamato a valutare le sue condizioni. Si ritrova ad osservare Roseanne e i suoi tic, dei rituali apparentemente incomprensibili, oltre al feroce attaccamento della donna a una Bibbia, che nel corso dei decenni ha trasformato in un diario pieno di appunti e disegni imperscrutabili. Quando Grene inizia a scavare nel passato di Roseanne, la vediamo quando era giovane. Veniamo a sapere che si era trasferita a lavorare nella caffetteria della zia, che si era innamorata di un pilota di caccia e che un sacerdote si era perdutamente innamorato di lei.

SNOWDEN

di Oliver Stone, Stati Uniti, Germania, 2016, 134′

Cast – Joseph Gordon-Levitt, Shailene Woodley, Melissa Leo, Zachary Quinto, Trama – Tom Wilkinson, Scott Eastwood, Logan Marshall-Green, Timothy Olyphant, Ben Schnetzer, Lakeith Lee Stanfield, Rhys Ifans, Nicolas Cage

Il film, thriller politico al cardiopalma interpretato da Joseph Gordon-Levitt e Shailene Woodley, rivela l’incredibile storia personale e sconosciuta di Edward Snowden, figura polarizzante che ha rivelato le attivit di sorveglianza illegali e scioccanti attuate dalla NSA (l’Agenzia per la Sicurezza Nazionale) ed diventato uno degli uomini pi ricercati del mondo considerato un eroe da alcuni e un traditore da altri. Non importa a quale versione si creda, questo l’epico racconto del perch l’ha fatto e cosa ha rischiato per farlo.

SOLE CUORE AMORE

di Daniele Vicari, Italia, 2016, 113′

Cast – Isabella Ragonese, Francesco Montanari, Eva Grieco, Francesco Acquaroli, Giulia Anchisi

Trama – Un’amicizia tra due giovani donne in una citt bella e dura come Roma e il suo immenso hinterland. Due donne che hanno fatto scelte molto diverse nella vita: Eli ha quattro figli, un marito disoccupato e un lavoro difficile da raggiungere; Vale invece sola, una danzatrice e performer, e trae sostentamento dal lavoro nelle discoteche. Legate da un affetto profondo, da una vera e propria sorellanza, le due donne sono mondi solo apparentemente diversi, in realt sono due facce della stessa medaglia, ma la solidariet reciproca non sempre basta a lenire le difficolt materiali della loro vita.

TODO LO DEMS / EVERYTHING ELSE

di Natalia Almada, Messico, Stati Uniti, 2016, 98′ | Le voci del domani |

Cast – Adriana Barraza

Trama – Doa Flor una dipendente statale. Ha lavorato nello stesso ufficio governativo di Citt del Messico per oltre 35 anni, occupandosi delle persone di ogni estrazione sociale, ricchi, poveri, istruiti e analfabeti. Un giorno la sua vita impazzisce e cerca conforto nell’acqua della piscina, ma paralizzata dalla paura riesce a sconfiggerla solo grazie a un gesto gentile di una donna che la far rinascere. Esplorare la vita interiore di Doa Flor, mentre si risveglia dal suo sonno burocratico e desidera ardentemente tornare di nuovo visibile, la storia di una contemplazione affascinante sulla solitudine.

TRAMPS

di Adam Leon, Stati Uniti, 2016, 82′ | Le voci del domani |

Cast – Callum Turner, Grace Van Patten, Michal Vondel, Louis Cancelmi, Margaret Colin, Mike Birbiglia

Trama – Danny un aspirante cuoco. Un giorno, il fratello gli chiede di completare un lavoro per suo conto. Sembra tutto molto semplice: prendere una valigetta da un’autista, Ellie, andare a un appuntamento e scambiare la valigetta con un’altra. Ma Danny prende la borsa sbagliata e si ritrova a vagare, insieme a Ellie, per i sobborghi di New York per ritrovare la valigetta giusta. Attraversano la citt con ogni mezzo, poi irrompono in una casa. Non si sono raccontati tutta la verit e sono molto attratti l’uno dall’altra.

TRUE CRIMES

di Alexandros Avranas, Stati Uniti, Polonia, Regno Unito, 2016, 92 ’

Cast – Jim Carrey, Charlotte Gainbourg, Agata Kulesza, Kati Outinen, Zbigniew Zamachowski, Vlad Ivanov, Marton Csokas

Trama – Dal regista di Miss Violence, un thriller umido e nichilista ispirato a un articolo di David Grann apparso nel 2008 sul New Yorker. Jim Carrey interpreta un poliziotto ossessionato da un crimine morboso; raccoglie indizi in un libro che narra di un omicidio molto simile a quello su cui sta indagando.

LA LTIMA TARDE / ONE LAST AFTERNOON / L’ULTIMA SERA

di Joel Calero,Per, Colombia, 2016, 81′ | Le voci del domani |

Cast – Katerina D’Onofrio, Lucho Cceres

Trama – Dopo diciannove anni trascorsi senza vedersi, una ex coppia di militanti radicali di sinistra si incontra per ultimare le procedure per il divorzio. Tra i ricordi di un passato durante il quale hanno condiviso amore e fede politica, finiscono per confessarsi i propri segreti per scoprire, alla fine, quanto la situazione in cui si trova il loro Paese e gli ideali in cui credono, abbiano ancora un peso nelle loro esistenze.

UNA

di Benedict Andrews, Regno Unito, 2016, 94′

Cast – Rooney Mara, Ben Mendelsohn, Riz Ahmed

Trama – Una giovane donna arriva inaspettatamente sul posto di lavoro di un uomo pi anziano di lei, in cerca di risposte. Una comparsa che minaccia di mandare in pezzi la vita dell’uomo e di far vacillare la sua stabilit. Segreti mai confessati e ricordi sepolti riaffiorano in superficie appena i due passano al setaccio le macerie del passato. La donna sar costretta a guardare nel profondo di una lacerante forma di amore e a chiedersi se c’ ancora una possibilit di redenzione.


TUTTI NE PARLANO

Uno spazio dedicato ad alcuni titoli che arrivano alla Festa del Cinema dopo un sorprendente esordio internazionale.

BUSANHAENG / TRAIN TO BUSAN

di Yeon Sang-ho, Corea del Sud, 2016, 118′

Cast – Gong Yoo, Jung Yu-Mi, Ma Dong-Seok, Kim Su-An, Choi Woo-Sik, An So-Hee, Kim Eui-Sung

Trama – Un virus non identificato si diffonde velocemente nel paese: il Governo coreano costretto a dichiarare la legge marziale. Le persone che si trovano su un treno per Busan, citt che riuscita ad arginare l’epidemia con successo, devono combattere per la propria sopravvivenza. Da Seoul a Busan sono 453 km: l’unico modo per rimanere vivi salire sul treno.

GENIUS

di Michael Grandage, Regno Unito, Stati Uniti, 2016, 104′

Cast – Colin Firth, Jude Law, Nicole Kidman, Laura Linney

Trama – New York, anni ’20. Max Perkins, editore per la Scribner’s Sons e scopritore di scrittori come Hemingway e Scott Fitzgerald, riceve un manoscritto di mille pagine, dallo stile rapsodico e irregolare, da uno sconosciuto scrittore di nome Thomas Wolfe. Perkins convinto di aver scoperto un genio della letteratura. Insieme, i due iniziano a lavorare a una versione del manoscritto destinata alla pubblicazione. Tra il mite padre di famiglia Perkins e l’eccentrico autore Wolfe nasce cos un rapporto di amicizia visto con diffidenza dalle rispettive mogli.

HELL OR HIGH WATER

di David Mackenzie, Stati Uniti, 2016, 102′

Cast – Jeff Bridges, Chris Pine, Ben Foster, Gil Birmingham, Marin Ireland, Katy Mixon, Gregory Cruz, Margaret Bowman

Trama – I fratelli texani Toby e Tanner si ritrovano dopo anni per rapinare la filiale di una banca che minaccia di portargli via i terreni di famiglia. La vendetta sembra che si stia per compiere fino a quando non si trovano sulla strada del Texas Ranger Marcus, in cerca di un ultimo grande inseguimento prima di ritirarsi. I valori del vecchio West si scontreranno con quelli del nuovo: i fratelli cercheranno di mettere in atto il loro piano con il Ranger alle calcagna.

LA TORTUE ROUGE

di Michael Dudok de Wit, Francia, Giappone, Belgio, 2016, 80′

Trama – Attraverso la storia di un naufrago su un’isola tropicale deserta, popolata da tartarughe, granchi e volatili di ogni genere, La tartaruga rossa racconta le tappe della vita di un essere umano.


IN COLLABORAZIONE CON ALICE NELLA CITT

CAPTAIN FANTASTIC

di Matt Ross, Stati Uniti, 2016, 119′

Cast – Viggo Mortensen, Frank Langella, Missi Pyle, Erin Moriarty, George MacKay, Ann Dowd, Samantha Isler, Annalise Basso, Kathryn Hahn, Steve Zahn

Trama – Nel cuore delle foreste del Nord America, lontano dalla societ, un padre fuori dal comune dedica la propria vita a trasformare i suoi sei figli in adulti straordinari. Ma una tragedia si abbatte sulla sua famiglia, costringendolo a lasciare quel paradiso, faticosamente costruito, per iniziare, insieme con i suoi ragazzi, un viaggio nel mondo esterno che metter in dubbio la sua idea di cosa significa essere un genitore, e tutto ci che ha insegnato ai suoi figli.

LOUISE EN HIVER / LOUISE BY THE SHORE

di Jean-Franois Laguionie, Francia, Canada, 2016, 75′

Voci – Dominique Frot, Antony Hickling , Diane Dassigny, Jean-Franois Laguionie

Trama – L’ultimo giorno di estate, Louise, un’anziana donna, si rende conto che l’ultimo treno partito senza di lei. Si ritrova cos da sola in una piccola localit balneare, abbandonata da tutti. Il tempo inizia a peggiorare e lei, fragile e civettuola, non esattamente un Robinson Crusoe. Eppure, Louise prende questa situazione come una sfida, cercando di sopravvivere affrontando la natura cos come i suoi ricordi.

SING STREET

di John Carney, Irlanda, Regno Unito, Stati Uniti, 2016, 105′

Cast – Ferdia Walsh-Peelo, Lucy Boynton, Jack Reynor, Maria Doyle Kennedy, Aidan Gillen, Kelly Thornton, Ben Carolan, Mark McKenna

Trama – Dublino, anni ’80. Il quattordicenne Conor cerca una distrazione dai problemi economici e familiari. Mentre cerca di ambientarsi nella sua nuova scuola, tra bulli e professori severi, Conor trova un barlume di speranza nella misteriosa e bella Raphina: per cercare di conquistarla, le propone di recitare nei videoclip della sua band. C’ solo un problema: Conor non fa parte di una band.

© Riproduzione riservata

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close