• 8 Ottobre 2022 1:00

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

F1, Gp Stati Uniti 2016, Raikkonen: «Risultato tutt’altro che ideale»

Ott 22, 2016
F1, Gp Stati Uniti 2016, Raikkonen: «Risultato tutt'altro che ideale»

«Purtroppo la nostra posizione in qualifica è ben lontana dall’essere ideale; dovremo rifarci domani»: Kimi Raikkonen, autore del quinto tempo di sessione ad Austin, mostra la consueta schiettezza nel giudicare la sua performance nel sabato pomeriggio texano. Cosa manca, dunque, alla SF16-H per stare davanti alla Red Bull? «C’è qualche dettaglio qua e là da sistemare; dobbiamo andare più veloce, e ci serve più aderenza per centrare questo obiettivo», spiega Raikkonen.

La giornata di ieri non è stata affatto semplice per la Ferrari: la SF16-H è apparsa piuttosto nervosa, soprattutto sul posteriore, e trovare il giusto compromesso a livello di bilanciamento non è stato facile. «Ieri abbiamo faticato a trovare l’assetto ideale; abbiamo apportato delle modifiche, e oggi è andata meglio», racconta Raikkonen.

Qual è il punto più difficile del Circuit of the Americas secondo Raikkonen? «La curva 19 è un punto complicato della pista – spiega – ed ho avuto problemi sia ieri che stamattina in quel tratto del tracciato; questo pomeriggio, però, è andata meglio». Raikkonens scatterà dalla terza fila; accanto a lui, il suo vicino di box, Vettel.

Sebastian Vettel, dal canto suo, è stato ancora una volta battuto dal suo compagno di squadra. «Non saprei dire cosa sia cambiato rispetto a Suzuka sulla nostra monoposto – spiega Vettel, sesto in qualifica -. Il feeling all’interno dell’abitacolo non è così negativo, però abbiamo faticato di più col passo se paragonato allo scorso weekend di gara. Le qualifiche non erano andate così male fino alla Q3; nell’ultima parte, però, non siamo riusciti a migliorare abbastanza».

Non siamo contenti del divario accusato nei confronti della Red Bull, ma la gara è domani, e con una buona partenza e una buona strategia potremmo rifarci del risultato di oggi

Quali, dunque, le prospettive per la gara di domani? «Non siamo contenti del divario accusato nei confronti della Red Bull – risponde Vettel – ma la gara è domani, e con una buona partenza e una strategia azzeccata potremmo rifarci del risultato di oggi. Abbiamo un treno di medie, nel caso in cui dovessero servirci. Il miglioramento della pista favorisce l’uso dei compound più teneri; ne abbiamo a disposizione diversi set nuovi, il che potrebbe essere un vantaggio nel Gp».

1di 33

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close