• 8 Ottobre 2022 0:37

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Braithwaite, l’attaccante del Tolosa devolve mille euro dopo ogni gol

Ott 15, 2016

Stefano Chioffi

sabato 15 ottobre 2016 20:09

ROMA – Poche righe per una nobile scelta. «Ho deciso di devolvere mille euro in beneficenza dopo ogni gol»: così aveva scritto, il 13 agosto, sul suo profilo Twitter. Un messaggio in inglese, accompagnato da un invito: «Let’s rally around a good cause», «Stringiamoci attorno a buona causa». Promessa pubblica, condivisa con i suoi oltre settimila follower, ma anche un’idea da lanciare attraverso il social network per provare a coinvolgere il mondo del calcio. Martin Braithwaite, attaccante e capitano del Tolosa, venticinque anni, passaporto danese e papà originario della Guyana (paese dell’America meridionale che confina con il Brasile, il Suriname e il Venezuela), una casco di capelli ricci, ha già segnato sei reti e ha donato complessivamente seimila euro ad “ActionAid”, organizzazione internazionale che lotta contro la fame del mondo”, e a “SOS Prema”, associazione francese che si prende cura dei neonati prematuri.

Starting this Sunday, I will donate €1000 to charity for every goal I score this season. Let’s rally around a good cause. #Score2Help

— Martin Braithwaite (@MartinBraith) 13 agosto 2016

L’IMPEGNO – Braithwaite ha stregato i francesi con la sua dolcezza: “captaine au grand coeur”, capitano dal cuore grande. Colpi di tacco, dribbling, ricami, gol pesanti (come la doppietta firmata venerdì sera al Monaco), ma anche un impegno costante a livello sociale. Gioca nel Tolosa da quattro stagioni e questa è la sua migliore partenza in Ligue 1: era andato in ritiro con il contratto in scadenza, ma dopo quasi due mesi (il 16 settembre) i dirigenti lo hanno chiamato per rinnovare fino al 2019 e lui ha trovato l’accordo in dieci minuti.

LA FAMIGLIA – E’ danese come la mamma, che si chiama di cognome Christensen. Il papà, invece, è emigrato in Danimarca molto giovane dalla Guyana. Martin Braithwaite vive il calcio con la stessa spensieratezza dei tempi del Midjytylland, primo club a credere nelle sue qualità quando aveva sedici anni anni. Ma a lanciarlo nel professionismo, tra il 2009 e il 2013, è stato l’Esbjerg. Il suo cartellino, al Tolosa, è costato due milioni di euro. Braithwaite è molto amato dalla gente, è l’idolo dello “Stadium Municipal”. Dalla seconda parte dello scorso campionato ha ricevuto dai compagni la fascia di capitano.

LE STATISTICHE – In Ligue 1 ha giocato in totale 108 partite, segnando trenta gol e confezionando undici assist. Sette reti nella stagione del debutto (2013-14), sei nella successiva e undici nella sua terza avventura con la maglia del Tolosa. Venerdì sera si è guadagnato un caffè pagato da Balotelli: ha fermato il Monaco (3-1) con una doppietta prima che il Nizza di Super Mario battesse l’Olympique Lione (2-0) rafforzando così il primo posto e aumentato il vantaggio (+4) proprio sulla squadra del colombiano Falcao. Solo Edinson Cavani (otto gol) ha segnato finora più di Braithwaite, che è nato il 5 giugno del 1991 a Esbjeg e viaggia alla media di una rete ogni novanta minuti: due al Bordeaux, una al Bastia, una al Guingamp e due adesso al Monaco. E’ alto un metro e 80, pesa 77 chili, ha classe ed è veloce in contropiede.

IL FEELING – E’ in grande forma e il ct Morten Olsen sta pensando di riaprirgli le porte della nazionale danese. Merito di Pascal Dupraz, l’allenatore arrivato a Tolosa nella fase finale del campionato passato, quando fu ingaggiato al posto di Dominic Arribagé. E con lui, Braithwaite ha trovato un feeling perfetto: sedici presenze e dieci gol. E’ stato decisivo prima per la salvezza della squadra, ottenuta grazie a un punto in più rispetto al Reims. E adesso, grazie al suo rendimento brillante, ha portato il Tolosa al terzo posto, a quota 17, in Ligue 1: cinque vittorie, due pareggi, due sconfitte, quattordici gol realizzati e sette subiti. Applausi e beneficenza: Braithwaite ha conquistato la Francia.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close