domenica 11 dicembre 2016 17:20

ROMA – Ha vinto 10 Gran Premi nel 2016, più del suo compagno di squadra Nico Rosberg, ma non sono bastati per conquistare il titolo piloti in Formula 1. Dopo la delusione mondiale, Lewis Hamilton si guarda alle spalle e prova a tracciare un bilancio della stagione appena conclusa: «Non mi piace guardarmi indietro, ma credo di averci messo il cuore, più delle altre stagioni – spiega il pilota della Mercedes – ho avuto molte più difficoltà rispetto al solito. Non sono andato subito in testa e ho dovuto inseguire. È servito un gran cuore per affrontare le sfide di questo campionato».

IMPARARE DAGLI ERRORI Hamilton, comunque, guarda il lato positivo della sua sconfitta: «C’è sempre da imparare quando si sbaglia, come è successo quest’anno. È stata comunque una grande stagione, sono cresciuto come pilota e ho legato ancora di più con i ragazzi del team, cosa che mi rafforzerà ancora di più per il 2017».

Tutto sulla F1