• 29 Gennaio 2022 8:18

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Decreto Sicurezza bis, sì della Camera. 17 grillini non votano, Fico lascia l’Aula – QUOTIDIANO.NET

Lug 25, 2019

Roma, 25 luglio 2019 – Il decreto sicurezza bis incassa il ‘sì’ della Camera con 322 voti favorevoli, 90 contrari e l’astensione di Vittorio Sgarbi, del gruppo Misto. 17 deputati 5S non hanno partecipato al voto. Consensi più bassi rispetto al primo decreto che porta il marchio del ministro dell’Interno Matteo Salvini e che a novembre, a Montecitorio conquistò 396 sì, diventando legge.

Per l’ok definitivo del provvedimento bisognerà aspettare il Senato. La maggioranza spera di chiudere entro il primo agosto. Situazione simile a quella che aveva caratterizzato la precedente votazione: Lega e Movimento 5 stelle hanno infatti potuto contare sui voti di Forza Italia e Fratelli d’Italia, oltre al sì di Alessandro Colucci di Noi con l’Italia. Identico anche il copione dei contrari con Pd, Liberi e uguali, 5 deputati del Misto (tra cui Sara Cunial, espulsa dal M5s) e Doriana Sarli del Movimento, che ha annunciato il dissenso in Aula. Assente al momento del voto, il presidente della Camera Roberto Fico che è uscito mezzora prima, lasciando il posto al vicepresidente Fabio Rampelli. Anche a novembre disertò l’Aula spiegando successivamente che fu una scelta legata alla sua volontà di prendere le distanze dal provvedimento.

Il decreto approvato in data odierna alla Camera si compone di diciotto articoli, suddivisi in due parti: la prima relativa alle nuove norme sui migranti, la seconda sull’ordine pubblico, cheprevede una pesante stretta sulle manifestazioni pubbliche. Ecco i punti principali: limiti all’ingresso nelle acque territoriali; sanzioni alle navi ong e arresto del comandante; affitti brevi e turistici; pene più severe per i manifestanti; oltraggio e resistenza al pubblico ufficiale durante le manifestazioni; danneggiamento beni mobili o immobili; aumento ore di straordinario per i vigili del fuoco; più tutele per gli arbitri.

“La Camera approva il decreto Sicurezza bis: pene più dure contro gli scafisti e i trafficanti di esseri umani, centinaia di assunzioni per combattere mafia, camorra e ‘ndrangheta, tolleranza zero per chi aggredisce le Forze dell’Ordine. Ora entro i primi di agosto tocca al Senato. Dalle parole ai fatti”, commenta il vicepremier Matteo Salvini al termine delle votazioni.

© Riproduzione riservata

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close