Sbranato dai cani, è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Perrino di Brindisi. La vittima dell’aggressione dovrebbe essere un cittadino pachistano, intorno ai quarant’anni, con un permesso di soggiorno rilasciato in una provincia della Sicilia. L’uomo è stato trovato nel pomeriggio sul ciglio della strada nei pressi di una cava fra la statale 7 che collega Brindisi a Taranto e lo svincolo per San Donaci.

A segnalare la presenza del corpo martoriato è stato un automobilista che ha chiamato immediatamente il 118. I soccorritori hanno portato immediatamente l’uomo in ospedale, dove è ricoverato in prognosi riservata. Secondo la prima ricostruzione effettuata

da agenti della sezione volanti e dai carabinieri di Brindisi, l’uomo sarebbe stato sbranato da almeno due cani randagi di razza Corso.

Nelle tasche della vittima non sono stati trovati altri documenti di identità e non è chiaro per quale motivo si trovasse da solo in quella cava. Per questo, mentre i medici sono impegnati per salvargli la vita, sono state avviate indagini per ricostruire quello che è avvenuto nelle ore precedenti il ritrovamento.