• 28 Ottobre 2021 22:26

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Biella, sesso a 57 anni con una tredicenne: il padre di lei lo scopre su Whatsapp, scatta l’arresto

Set 15, 2016

Ha scoperto la violenza sessuale attraverso i messaggi Whatsapp scoperti sullo smartphone della figlia appena tredicenne. Poche parole che non hanno lasciato dubbi a un padre di famiglia che, dopo aver letto quelle frasi, ha denunciato in Procura l’uomo con cui la ragazzina aveva una relazione. E’ così finito in carcere un operaio di 57 anni, di Biella, con la pesante accusa di violenza sessuale su una minorenne. Da alcuni mesi intratteneva effettivamente una relazione con la tredicenne. L’arresto è avvenuto ieri in seguito all’attività investigativa condotta dai carabinieri della sezione di polizia giudiziaria della Procura: a loro si era rivolto il padre che aveva iniziato a insospettirsi per lo strano comportamento della ragazzina e aveva poi trovato conferma ai suoi dubbi scoprendo

sul suo telefonino messaggi dal contenuto inequivocabile.

Dalle indagini è emerso che la relazione andava avanti almeno da aprile. I due si erano conosciuti in ambito familiare. Al momento dell’arresto l’uomo, difeso da un avvocato di Roma, pare ebbe non essersi reso conto della gravità delle accuse. Ora si trova nel carcere di Biella in attesa di comparire, nei prossimi giorni, davanti al gip per l’interrogatorio di garanzia.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close