• 1 Agosto 2021 11:29

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Berrettini è il primo italiano a vincere il torneo Queen’s

Giu 20, 2021

AGI – Matteo Berrettini è diventato il primo italiano a vincere il torneo del Queen’s, tradizionale antipasto su erba di Wimbledon.

Il 25enne romano ha superato il britannico Cameron Norrie (numero 41 del ranking) 6-4, 6-7, 6-3 e si è preso il primo torneo 500, il quinto titolo in carriera.

Dopo un ottimo primo set in cui ha dominato sul servizio, Berrettini ha ceduto nel secondo al tie-break ma poi nel terzo non ha lasciato scampo al mancino britannico, superato in un’ora e 50 minuti.

Un’annata eccezionale

Si conferma un’annata eccezionale per il tennista romano alla sua terza finale stagionale e reduce dai quarti al Roland Garros.

Sull’erba Berrettini, allenato da Vincenzo Santopadre ma seguito a Londra da Umberto Rianna, aveva giù vinto il torneo di Stoccarda nel 2019. Impeccabile il suo cammino al Queen’s, senza perdere neppure un set prima della finale: vittoria con due tie-break il derby con Stefano Travaglia, successo sul britannico Andy Murray (che aveva vinto cinque volte il torneo), nei quarti su Daniel Evans e in semifinale sull’australiano Alex De Minaur, quarta testa di serie. 

AGI – Matteo Berrettini è diventato il primo italiano a vincere il torneo del Queen’s, tradizionale antipasto su erba di Wimbledon.
Il 25enne romano ha superato il britannico Cameron Norrie (numero 41 del ranking) 6-4, 6-7, 6-3 e si è preso il primo torneo 500, il quinto titolo in carriera.
Dopo un ottimo primo set in cui ha dominato sul servizio, Berrettini ha ceduto nel secondo al tie-break ma poi nel terzo non ha lasciato scampo al mancino britannico, superato in un’ora e 50 minuti.
Un’annata eccezionale
Si conferma un’annata eccezionale per il tennista romano alla sua terza finale stagionale e reduce dai quarti al Roland Garros.
Sull’erba Berrettini, allenato da Vincenzo Santopadre ma seguito a Londra da Umberto Rianna, aveva giù vinto il torneo di Stoccarda nel 2019. Impeccabile il suo cammino al Queen’s, senza perdere neppure un set prima della finale: vittoria con due tie-break il derby con Stefano Travaglia, successo sul britannico Andy Murray (che aveva vinto cinque volte il torneo), nei quarti su Daniel Evans e in semifinale sull’australiano Alex De Minaur, quarta testa di serie. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close