• 28 Settembre 2021 22:36

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Aston Martin, pronto il trapianto di cuore con il nuovo V12 5.2 twin-turbo

Lug 25, 2016

Con 608 Cv di potenza e 700 Nm di coppia, sistema Start-Stop e disattivazione dei cilindri ai carichi parziali, il nuovo V12 5.2 twin-turbo rappresenta la risposta della Aston Martin al miglior abbinamento tra prestazioni ed efficienza.

Questo nuovo propulsore, la cui produzione è stata appena avviata nell’impianto modello Aston Martin Engine Plant a Colonia, in Germania, permetterà alla nuova DB11 di scattare da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e di raggiungere i 322 km/h di velocità massima.

Inoltre, grazie al nuovo V12 5.2 twin-turbo, la DB11 potrà fregiarsi del titolo di DB di serie più veloce della sua storia.

L’impianto di Colonia dove viene realizzato questo propulsore, insieme al V12 da 6 litri e al V8 di 4.7 litri, rappresenta per il marchio inglese di proprietà del gruppo Bonomi, lo stato dell’arte nel campo della costruzione dei motori.

La fabbrica è stata inaugurata nel 2004 e si estende su una superficie di 12.500 metri quadri con una forza lavoro di oltre cento dipendenti, mentre la capacità produttiva si attesta sulle 8.000 unità all’anno.

Lo stabilimento è suddiviso in quattro aree distinte, da quella dedicata alla lavorazione del blocco cilindri, passando per quella riservata alle testate e alla linea di assemblaggio, fino al settore ricezione componenti e spedizione dei motori completi.

Video: 3,3 milioni per quella di 007

Per garantire i massimi livelli di qualità e di coerenza, ogni motore è seguito in tutte le fasi di montaggio da un tecnico specializzato, dall’inizio alla fine, e ogni V12 richiede circa 8 ore di tempo per essere completato. Una volta conclusa la fase di montaggio il motore passa a quella successiva dove vengono eseguiti dei rigorosi test e soltanto se tutto funziona alla perfezione i motori vengono inviati alla sede centrale Aston Martin di Gaydon.

“Vedere questo nuovo motore andare in piena produzione presso l’AMEP mi rende molto orgoglioso – ha dichiarato Brian Fitzsimons, ingegnere capo, Powertrain Aston Martin – La progettazione e lo sviluppo del twin-turbo 5.2 litri è stata una sfida appassionante per me e per il mio team. Sapendo poi che il risultato finale sarebbe stato la costruzione con cura meticolosa in una struttura veramente allo stato dell’arte come l’AMEP è stata una motivazione aggiunto. E ‘un momento estremamente emozionante per essere un ingegnere alla Aston Martin, anche perché questo è solo l’inizio per il nuovo V12 twin-turbo”.

Le prime consegne della nuova sportiva Aston Martin DB11 sono previste a partire dal quarto trimestre del 2016 mentre il prezzo sul nostro mercato è ancora in via di definizione, in Germania il listino partirà da 204.900 euro.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close