• 13 Giugno 2024 13:38

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Ascoli, fermati due profughi accusati di violenza sessuale su una 13enne

Ott 25, 2017

ASCOLI PICENO – Due profughi nigeriani sono stati fermati con l’accusa di violenza sessuale su una ragazzina di 13 anni. A confermare la misura L’adolescente aveva una relazione con uno dei due, secondo quanto si apprende. E a far scattare la denuncia è stata la madre della giovane, dopo che questa le ha confidato l’abuso subito.

Fortemente contraria al fidanzamento, la madre della 13enne aveva provato ad allontare il ragazzo. Tuttavia, nonostante l’invito a non vedere più la figlia, il nigeriano ha chiesto un nuovo appuntamento all’adolescente, al quale si è presentato con l’amico.

L’incontro è avvenuto in un parco del centro città. Lì il nigeriano ha convinto la fidanzatina ad avere un rapporto sessuale anche con l’amico. Poi, entrambi l’avrebbero minacciata di non raccontare nulla. La vittima, invece, si è confidata con la madre, ed è scattata la denuncia alla polizia.

I due, di 20 e 21 anni, erano ospiti dell’Oasi di Carpineto e sono stati arrestati dagli agenti della Questura ascolana. Alle domande del Gip Annalisa Giusti, uno dei ragazzi ha risposto, mentre l’altro si è avvalso della facoltà di non rispondere. Entrambi restano detenuti nel carcere di Marino del Tronto.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close