• 12 Maggio 2021 1:28

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Annunciò bomba nella scuola del figlio per evitargli un verifica: papà condannato a Piacenza

Feb 1, 2017

PIACENZA – Era accusato di aver telefonato alla scuola del figlio, annunciando la presenza di una bomba, per evitargli una verifica in classe. Questa mattina è stato condannato a un mese di reclusione, con la sospensione della pena, per il reato di procurato allarme.

L’imputato, un uomo piacentino, era finito nel mirino dei carabinieri che avevano avviato le indagini, nell’aprile del 2014, dopo che un istituto superiore di Castelsangiovanni, in provincia di Piacenza, era stato fatto evacuare una mattina dopo l’arrivo della telefonata

minatoria. Dell’ordigno ovviamente non fu trovata traccia.

I carabinieri risalirono al numero di cellulare che era intestato al piacentino, padre di un ragazzo che frequentava quell’istituto e che quella mattina doveva sostenere un compito in classe. L’avvocato difensore ha invece sostenuto che, sebbene il cellulare fosse quello, non vi era prova che a telefonare fosse stato l’uomo. Il giudice ha però accolto la richiesta di condanna formulata in aula dal pm.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close