• 16 Agosto 2022 22:08

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Amazon rilancia sui droni anche in Texas: consegne entro l’anno  

Lug 17, 2022

AGI –  Amazon ha dichiarato che entro la fine dell’anno inizierà a consegnare pacchi con i droni in Texas, a College Station (120 mila abitanti, 140 chilometri dalla capitale Austin, 130 da Houston). Dopo aver annunciato un mese fa la medesima iniziativa (con le stesse tempistiche) per la città di Lockeford (3500 abitanti) in California, la piattaforma ecommerce di Jeff Bezos estende gli obiettivi di Prime Air, il suo servizio di consegna tramite aeromobili a pilotaggio remoto (anche noti con l’acronimo UAV).

Per l’iniziativa, la società si è avvalsa del contributo della Texas A&M University, che ha sede proprio a College Station e che la stessa società ha definito come “determinante” nella scelta di questa città. 

In particolare, fanno sapere da Amazon, “siamo colpiti da così tanti aspetti di College Station”, tra cui “la ricerca innovativa condotta dalla Texas A&M University, l’atmosfera da piccola città e il senso di comunità che è chiaro dal momento in cui arrivi in città lo rendono un posto davvero speciale”.

This just in: College Station, Texas is one of the first locations where we’ll offer drone delivery later this year. https://t.co/UiQfmoAGh8 pic.twitter.com/4whJtVbL2W

— Amazon News (@amazonnews)
July 15, 2022

Amazon ha lanciato il suo programma di consegna con i droni nel 2013, nove anni fa. In quell’occasione il founder e allora CEO Jeff Bezos disse che la società stava testando questa tecnologia, promettendo che la spedizione con i droni Prime Air (obiettivo, consegne in 30 minuti) sarebbe arrivata non più tardi del 2018.

Negli anni successivi Amazon ha presentato la versione aggiornata del suo drone di consegna Prime Air nel 2019 al ” Re:Mars”, la conferenza annuale della società, a Las Vegas. A quel tempo, Jeff Wilke, Ceo della divisione Consumer business di Amazon, disse che i droni per consegnare i pacchi sarebbero stati utilizzati “entro mesi”. Nel 2020 la compagnia ha ottenuto il via libera della Federal Aviation Administration per l’utilizzo della sua flotta di droni per le consegne Prime Air.

I droni di Amazon a oggi sono in grado di trasportare fino a 2 chilogrammi di merce in meno di un’ora. Hanno una velocità massima di 80 chilometri orari e possono raggiungere un’altitudine massima di 120 metri. Dopo che il drone ha raggiunto un utente, scende a un’altezza di sicurezza sopra il cortile e rilascia il pacco prima di volare via. 

Il gruppo di ingegneri che sviluppa Prime Air ha sede in una struttura vicino alla sede di Amazon di Seattle che funge anche da hub di produzione e assemblaggio di droni. Il gruppo sviluppa non solo hardware ma anche software per la gestione delle consegne. Gli ingegneri di Amazon hanno creato in particolare un software che consente ai droni Prime Air di rilevare automaticamente gli ostacoli e di aggirarli.

Amazon è una delle numerose aziende che stanno lavorando per creare un servizio di consegna per mezzo dei droni. All’inizio di quest’anno, Walmart ha annunciato l’intenzione di fornire un’opzione di consegna con droni in 37 dei suoi negozi al dettaglio entro la fine dell’anno. Anche Wing, azienda di Alphabet, sta testando un servizio simile negli Stati Uniti, in Finlandia e in Australia.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close