• 23 Giugno 2021 22:23

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Siracusa ricorda Lo Bello,arbitro severo

Set 9, 2016

GER

venerdì 9 settembre 2016 12:29

(ANSA) – SIRACUSA, 9 SET – Re degli arbitri italiani,politico e grande personaggio. Moriva 25 anni fa a SiracusaConcetto Lo Bello, sindaco della città nel 1986, 4 voltedeputato Dc, ma soprattutto uomo di sport e arbitro di calcioentrato nella storia. La sua città lo ricorda, e l’assessoreallo sport Francesco Italia sottolinea che “fu un’icona degliarbitri di calcio, ancora oggi celebrata e portata ad esempio”. Il nome di Lo Bello è legato alla sua esperienza di arbitrodi calcio, vero e proprio recordman di longevità in camponazionale e internazionale, direttore di gara nella maggioricompetizioni, famoso al punto da ispirare un film: ‘Nessuno hamai fischiato come lui’. Anche chi lo criticava per il piglioautoritario “ha dovuto ammettere che fu ‘inflessibile, duro,giusto’ e Gianni Brera lo definì ‘incorruttibile'”. Nel 1960, inoccasione delle Olimpiadi, accolse la fiaccola giunta dallaGrecia e fu il primo dei 1.199 tedofori cui toccò l’onore diportarla per l’Italia fino al tripode olimpico di Roma.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close