ROMA – Sei su sei, proprio come Cristiano Ronaldo. Erling Haaland ci vuole provare, è arrivato a quota cinque su cinque, sarebbe un peccato non riuscirci. Il record fissato da CR7 nella Champions League 2017/2018 è alla portata, il giovane attaccante norvegese può eguagliarlo nella sua prima apparizione nal massimo torneo continentale. Il portoghese era andato a segno in tutti gli incroci del girone condiviso all’epoca dal suo Real Madrid con Tottenham, Borussia Dortmund e APOEL Nicosia, segnando complessivamente 9 reti (poi diventate 15 con la fase a eliminazione diretta). Il bomber del Salisburgo finito nel mirino di tutti i top club europei (tra cui anche la Juventus) ne ha realizzate 8 tra Genk, Napoli e Liverpool (a cui vanno aggiunti anche 4 assist), tra queste una tripletta ai belgi nel suo match d’esordio nella competizione.

Haaland sulla scia di Cristiano Ronaldo

Già adesso è il primo adolescente della storia della coppe europee ad aver segnato in cinque partite consecutive, ma raggiungere il record di Cristiano Ronaldo sarebbe qualcosa di veramente unico. Ci dovrà provare contro i campioni in carica del Liverpool, nell’ultima partita del Gruppo E, quando al Salisburgo occorrerà una vittoria per tentare di andare avanti in Champions League. A Erling, invece, sarà sufficiente un gol per entrare ancora di più nella storia e raggiungere Cristiano Ronaldo. Al momento nei numeri del massimo torneo continentale, più avanti chissà. La presunta clausola rescissoria da 20 milioni valida solo per il mercato invernale fa sempre più gola…