ROMAAgli sconfortanti risultati della Roma Primavera nell’ultimo periodo, si aggiunge anche il brutto infortunio di Alessio Santese, terzino di Alberto De Rossi, costretto ai box per circa due mesi e messo. Per il ragazzo classe 2001 una lesione di terzo grado al compartimento esterno della caviglia destra. Ieri il giocatore dopo essere sottoposto agli esami strumentali a Villa Stuart ha lasciato la clinica con la caviglia ingessata. Il terzino giallorosso ha commentato sui social l’infortunio: “Purtroppo il calcio è anche questo, l’importante è superare da uomini gli ostacoli e andare avanti. Sono molto dispiaciuto non poter aiutare i miei compagni nella semifinale di ritorno contro l’Hellas Verona, spero ce la mettano tutta per superare il turno”.

Smalling sempre più lontano dalla Roma. Lo vogliono Mourinho e Ancelotti