Le auto in Italia: sempre più numerose, sempre più ecologiche

A proposito della presenza delle automobili e del loro utilizzo nel nostro Paese ci eravamo soffermati qui, sottolineando soprattutto l’arretramento del traffico e la maggiore velocità media degli spostamenti in città.

Da allora, la maniera di muoversi ha subito numerosi e sostanziali cambiamenti, e dall’ultima rilevazione della stessa indagine Isfort di allora, il Rapporto sulla mobilità degli italiani, giunto oggi alla sua quindicesima edizione, risulta che in circolo nel nostro Paese ci sono sempre più auto (su 10 spostamenti 6 sono quelli che la riguardano) e che gli italiani in auto ci stanno di più (+4,8 per cento e +7,5 per cento di km percorsi).

Il dato assoluto rivela che il totale delle vetture circolanti ha superato la soglia di 39 milioni di unità, con una crescita del +1,3% nell’ultimo anno e del +8,1% negli ultimi 10 anni, nonostante il calo delle immatricolazioni (-2,5%) che si è avuto tra il 2017 e il 2018.

Buone notizie – prosegue l’indagine – anche sulla diffusione complessiva dei mezzi “ecologici”, con il parco-vetture che rientra nella categoria significativamente migliorato, se si pensa che nel 2010 i veicoli fino a Euro 3 rappresentavano il 60,9 per cento del totale, una percentuale scesa al 38,3 per cento a fine 2018.

Per quello che riguarda, invece, gli altri mezzi di trasporto, risulta che la somma delle percentuali degli spostamenti a piedi, in bicicletta, o con i mezzi pubblici sta ancora al di sotto del 40 per cento, per l’esattezza al 37,1, cioè poco meno di quel 37,9 per cento registrato nel 2017 e sostanzialmente invariato rispetto ai livelli registrati a inizio millennio.