TORINO – Annientato a Torino dalla Juve, il tecnico dell’Udinese commenta la sconfitta a Sky Sport: “Se sono soddisfatto dell’atteggiamento? No, perché abbiamo messo la Juventus in condizione di esprimere le sue qualità. Nel secondo tempo, con il risultato compromesso, abbiamo fatto le cose che dovevamo. Credo nel primo tempo qualcuno non abbia fatto vedere le sue qualità. Se mi aspettavo di seguire Sarri alla Juventus? Sì, per qualche giorno l’ho pensato. Poi però si fanno delle scelte, lui ne ha fatte altre. C’era una promessa per Martusciello e dunque ho capito”. La Juve oggi aveva una fame diversa dal solito: “Voi seguite sempre. Io che faccio le mie considerazioni conoscendo il lavoro che c’è dietro alla Juve, confermo che la Juve riesce con facilità a esprimere le sue idee man mano che si va avanti sempre di più”.

Sulla contemporanea presenza dei big three bianconeri: “Me l’aspettavo. Per come si era avvicinata la Juventus a questa partita e per la mentalità del suo allenatore. Quello che cambia è che non bisogna far capitalizzare alla Juventus le sue idee. Ci siamo riusciti per poco tempo. Classifica scottante un problema? Conoscendo l’ambiente di Udine può diventarlo. La squadra affronta al meglio le situazioni, nei fuori dal campo dobbiamo aiutarli”.