DTM 2019, al Norisring la pole di Gara 2 è di René Rast

Qualifiche combattute fino agli ultimi secondi disponibili quelle del DTM, che al Norisring ha riacceso i motori questo fine settimana, in occasione del quarto appuntamento del calendario.

A staccare il miglior responso di 46″146 è stato René Rast, che ha messo a segno la sua terza pole di quest’anno dopo le due di Misano. Il pilota tedesco dell’Audi Sport Team Rosberg ha dimostrato di fare sul serio già sabato, in occasione di Gara 1, quando ha conquistato un’altra vittoria (la terza per lui del 2019), che gli ha permesso di allungare il passo nella classifica della serie di cui detiene il comando.

Ottimo il crono di 46″153 di Jamie Green, compagno di squadra dello stesso Rast. L’inglese, staccato di appena sette millesimi, ha fatto segnare lo stesso identico tempo di Nico Müller (Audi Sport Team Abt Sportsline), che scatterà dalla seconda fila. Buona anche la prestazione di Loïc Duval, autore del quarto tempo con la vettura dell’Audi Sport Team Phoenix e protagonista nelle fasi iniziali della sessione in cui ha battagliato sempre per le parti alte della classifica.

La BMW di Eng contro lo squadrone Audi

La migliore delle BMW è stata quella dell’austriaco Philipp Eng (Team RMR), che ha chiuso il turno ufficiale con il quinto piazzamento, precedendo Mike Rockenfeller (Audi Sport Team Phoenix). Positiva la prestazione di Bruno Spengler (BMW Team RMG), settimo davanti al giovane Sheldon van der Linde (BMW Team RBM), che a sua volta ha preceduto il pluricampione Marco Wittmann (BMW Team RMG). Ad entrare nella “top 10” è stato anche Jonathan Aberdein (WRT Team Audi Sport). Da segnalare l’esposizione della bandiera rossa nelle fasi iniziali della sessione a causa dello stop in posizione pericolosa della BMW M4 DTM di Timo Glock, che partirà dal fondo dello schieramento nella corsa del pomeriggio in programma alle ore 13.33.