BOLOGNA – Sono stati due agenti i primi a intervenire, effettuando il massaggio cardiaco, contribuendo a salvare la vita di un uomo di 60 anni colpito da un arresto cardiaco mentre era in auto. E’ accaduto nei giorni scorsi nel centralissimo viale Pietramellara a Bologna: la volante della polizia, percorrendo il viale, ha notato una signora che, accanto a un’auto in sosta, cercava disperatamente aiuto: l’uomo era privo di sensi, con la testa china contro il vetro, dopo aver perso il controllo della macchina che stava guidando.

Nell’attesa che i soccorsi, subito attivati, arrivassero, gli agenti hanno estratto l’uomo dall’abitacolo per posizionarlo in modo da procedere tempestivamente alle manovre di primo soccorso. I poliziotti, formati alle tecniche di primo soccorso BLS, hanno iniziato a effettuare il massaggio cardiaco permettendo all’uomo di riprendere a respirare. Massaggio che è proseguito fino all’arrivo dei sanitari: le condizioni dell’uomo sono apparse precarie ma l’intervento degli agenti si è rivelato prezioso e indispensabile per salvargli la vita.

A oggi, fa sapere la Questura di Bologna, “l’uomo è ricoverato in ospedale e le sue condizioni sono in miglioramento”.