Le audizioni presso la Commissione d’inchiesta sulle banche degli ex vertici delle banche venete Gianni Zonin, Vincenzo Consoli e Pietro d’Agu, si svolgeranno in forma pubblica (con il collegamento tramite la web tv) con la possibilit che, su richiesta dei commissari, venga di volta in volta disposta la secretazione dei lavori. quanto hanno votato i componenti della commissione a larga maggioranza con il voto contrario del presidente Pier Ferdinando Casini assieme a quello di Bruno Tabacci e Karl Zeller (Autonomie).

Casini prende le distanze

Il preisdente Casini ha pi volte preso le distanze da tali audizioni, alle quali era contrario sin da subito. Pi volte, infatti, si rivolto ai componenti della Commissione con l’espressione “quando audirete” dopo aver sottolineato come gli ex vertici, imputati e indagati, non avranno l’obbligo di dire la verit, con il rischio che il Parlamento “dia loro un palcoscenico” senza contraddittorio. Una volta conclusa la votazione che ha deciso di ascoltare gli ex vertici in forma pubblica, Casini ha lasciato la sala e la presidenza dei lavori ai vicepresidenti Renato Brunetta e Mauro Marino. Ora la Commissione ascolter i rappresentanti dei consumatori e dei risparmiatori di Banca Etruria e Carichieti.

Banca Etruria, saranno chiesti altri chiarimenti a procura Arezzo

La Commissione d’inchiesta sulle banche chieder ulteriori chiarimenti alla Procura di Arezzo dopo la pubblicazione di indiscrezioni di stampa su altri filoni d’indagine dei magistrati su Banca Etruria. Il presidente Casini ha annunciato che prendera’ contatti con il Procuratore Rossi a seguito della richiesta del senatore Andrea Augello, il quale nella seduta della Commissione ha affermato che sui giornali si parla di un fascicolo per 13 mln di consulenze pagate dalla banca ma noi (della Commissione d’inchiesta, ndr) non ne sappiamo niente. Vi sarebbe anche una seconda inchiesta per bancarotta che riguarderebbe il cda di Banca Etruria dopo il 2010, ma in Commissione secondo il parlamentare si ha contezza solo del primo filone. Vorremmo sapere cosa succede in quella Procura – ha aggiunto Augello – sapere quanti filoni di inchiesta ci sono. L’esponente della Commissione ha ricordato che le altre Procure hanno tutte mandato le carte salienti dei procedimenti in corso.

Le prossime audizioni

La lista delle prossime audizioni entro il 22 dicembre comprende quindi, oltre al Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, al presidente della Consob Giuseppe Vegas e al ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, anche i seguenti nomi: Ignazio Angeloni (Bce), Margrethe Vestager (Commissione Ue) Guido Tabellini (ex rettore Bocconi), Maria Cannata (Mef), Salvatore Maccarone (Fitd), Federico Ghizzoni (ex UniCredit), gli ex ministri Fabrizio Saccomanni, Vittorio Grilli e Giulio Tremonti, Claudio Galtieri con l’aggiunto Eugenio Francesco Schlitzer (Pg Corte dei Conti) e Mario Monti, in qualita’ di ex ministro dell’Economia del suo Governo, incarico di cui nell’Ufficio di presidenza della Commissione, come ha ricordato in audizione Orfini, ci si era tutti dimenticati.

© Riproduzione riservata