• 26 Maggio 2024 0:50

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Zerocalcare: “Non abbassare la guardia su Ilaria Salis”

Mag 15, 2024

AGI – “Ovviamente sono contento, sicuramente va a stare in una condizione migliore, ma non va preso come un ‘rompete le righe’. I domiciliari arrivano, inaspettatamente, prima delle elezioni europee, ma rischiano di far sembrare che la situazione sia risolta. In realtà non è così perché probabilmente tra qualche mese il processo finirà e il rischio è sempre quello di 20 anni di carcere in Ungheria”. Lo ha detto il fumettista romano Zerocalcare intervistato dall’AGI sul suo ultimo lavoro “Quando muori resta a me”, commentando la notizia dei domiciliari concessi a Ilaria Salis, detenuta in Ungheria.

“Inoltre – ha aggiunto Zerocalcare – da quello che ci è stato spiegato, in Ungheria cinque giorni di domiciliari equivalgono a un giorno di prigione, quindi significa che questo periodo ai domiciliari non verrà conteggiato. La situazione resta comunque molto grave e rischia di precipitare di nuovo. Bisogna che non si abbassi la guardia”. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close