• 1 Marzo 2024 6:25

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

WTCC 2016, Qatar, Opening Race: vince Tarquini

Nov 25, 2016
WTCC 2016, Qatar, Opening Race: vince Tarquini

Vittoria per il nostro Gabriele Tarquini nella Opening Race in Qatar: Tarquini si è imposto su LADA Vesta al Losail International Circuit. Chilton, che scattava dalla pole position, ha preso la testa della corsa allo start, ma si è dovuto vedere dagli attacchi di Tarquini, che ha tallonato Chilton nelle prime fasi di gara. Il pilota inglese, però, si è difeso bene dagli attacchi. Al momento della ripartenza dopo il regime di Safety Car, Tarquini è riuscito sapientemente a beffare Chilton, finito leggermente lungo, prendendo così il comando della gara e mantenendolo fino al traguardo. Quello di Losail è il ventiduesimo successo in carriera nel WTCC per Tarquini, 54 anni.

Seconda posizione per l’alfiere della Sébastien Loeb Racing, Tom Chilton, su Citroen C-Elysée. Chilton, dopo aver perso la testa della corsa, ha dovuto subito difendersi dagli attacchi di Huff; questa bagarre ha permesso a Tarquini di guadagnare terreno sul britannico. Chilton è riuscito a tenersi dietro l’arrembante Huff, creando al contempo un trenino alle sue spalle, con Muller pronto ad approfittarsi di eventuali errori dei due litiganti, che non sono però arrivati. A completare il podio proprio Rob Huff, su Honda Civic; quarto è Yvan Muller, su Citroen C-Elysée.

Quinto è Norbert Michelisz, sulla Honda Civic del team ufficiale; il pilota magiaro ha preceduto i due alfieri della Polestar Cyan Racing, Thed Bjork e Robert Dahlgren, su Volvo S60 Polestar, e l’alfiere della LADA Sport Rosneft, Nicky Catsburg. Solo nono José Maria López: in ambasce per i danni alla sua C-Elysée occorsi in un contatto con Monteiro, non è riuscito ad uscire dalle retrovie. Completa la top ten James Thompson, al volante della Chevrolet Cruze preparata dalla ALL-INKL.COM Munnich Motorsport.

Undicesima posizione per Daniel Nagy, sulla Honda Civic della Zengo Motorsport; seguono Tom Coronel, sulla Chevrolet Cruze preparata dalla ROAL Motorsport, e il compagno di squadra di Nagy, Ferenc Ficza. Quattordicesimo è l’alfiere della Campos Racing, John Filippi, su Chevrolet Cruze, davanti ai due alfieri della Sébastien Loeb Racing, Grégoire Demoustier e Mehdi Bennani, cui è stato comminato un drive through per un contatto con Catsburg.

Gara finita anzitempo per Tiago Monteiro: il portoghese ha toccato la C-Elysée di López ed è finito contro Valente. I danni subiti dalla Honda Civic del portoghese sono risultati troppo ingenti per proseguire la corsa; lo stesso destino è toccato anche ad Hugo Valente. L’incidente tra Monteiro e Valente ha causato prima l’entrata in pista della Safety Car e poi la sospensione momentanea della corsa, per permettere la rimozione della Civic del portoghese.

1di 25

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close