• 28 Ottobre 2021 22:06

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Ventimiglia, tricolore sulla bara del poliziotto

Ago 10, 2016

Una grande folla e la bara avvolta nel tricolore per le esequie di Diego Turra, l’assistente capo di 53 anni morto per infarto sabato sera a Ventimiglia. L’uomo stava per prendere parte con il Reparto mobile della polizia a un’operazione di ordine pubblico contro un gruppo di no border vicino al campo migranti organizzato dalla Croce Rossa. La cerimonia si svolta nella cattedrale di San Michele a Albenga.

La toccante lettera delle figlie

Grazie per averci insegnato cosa sia l’amore. Eri un uomo capace di aiutare gli altri e non ti aspettavi nulla in cambio. Grazie per essere stato un vero pap, hanno detto tra le lacrime Marianela e Belen, le figlie di Diego Turra, leggendo una sorta di lettera al padre. In chiesa, accanto alla moglie e alle figlie di Turra, il capo della polizia Franco Gabrielli, il vicepresidente della Regione Liguria Sonia Viale, i prefetti e i questori di Imperia e Savona, i colleghi del Reparto mobile della caserma di Bolzaneto.

Il vescovo Borghetti: pronti a dare il contributo per il bene

Ci lasci un messaggio – ha sottolineato il vescovo di Albenga Guglielmo Borghetti – quello di farci trovare sempre operosi, mai addormentati, e pronti a dare il nostro contributo per il bene. Quanto accaduto ci offre un insegnamento sulla caducit della vita terrena e la necessit di sentirci precari, fragili. Per questo dovremmo essere sempre pronti a aprire la porta a Ges. Grazie a te, alla polizia di Stato, a tutte le forze dell’ordine.

© Riproduzione riservata

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close