• 7 Ottobre 2022 23:59

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Inter, Icardi e la Curva: torna la tensione!

Ott 16, 2016

di Andrea Ramazzotti

domenica 16 ottobre 2016 10:19

INVIATO AD APPIANO – A San Siro oggi contro il Cagliari sono attesi per la quarta volta su quattro più di 40.000 spettatori (tra i 43 e i 44 mila), ma per i nerazzurri non saranno solo applausi. O almeno non saranno solo applausi per Icardi. Tra il capitano e la curva Nord si è creata una profonda frattura complice l’autobiografia presentata da Maurito in settimana.

ICARDI ACCUSA – Il sasso nello stagno lo ha gettato l’attaccante in uno dei capitoli del libro: «Dopo che avevamo perso 3-1 sul campo del Sassuolo (1 febbraio 2015, ndr) – ha scritto – i tifosi ci chiamano sotto la curva. Trovo il coraggio di affrontarli, insieme a Guarin. Mentre mi avvicino mi arrivano insulti e grida di ogni genere. Attaccato alla rete c’è un bambino che mi chiama: vuole la mia maglia. Me la tolgo e, come regalo, gliela lancio insieme ai pantaloncini. Un capo ultrà gli vola addosso, gli strappa la maglia dalle mani e me la rilancia indietro con disprezzo. In quell’istante non l’ho più visto, lo avrei picchiato per il gesto da bastardo appena compiuto. E allora inizio a insultarlo pesantemente: “Pezzo di merda, fai il gradasso e il prepotente con un bambino per farti vedere da tutta la curva? Credi di essere forte?”. Detto questo gli ho tirato la maglia in faccia. In quel momento è scoppiato il finimondo. (…) Nello spogliatoio vengo acclamato come idolo».

FOTO: WANDA NARA ALLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO

RISPOSTA CURVA – Oggi gli ultras faranno sentire la loro risposta, ma già ieri Franco Caravita, leader storico della Nord, ha tuonato: «Per noi ha finito di essere il capitano dell’Inter. Ha detto una serie di bugie, come per esempio la storia del bambino. Non c’erano i presupposti per questa “sparata” anche perché nessuno lo ha mai minacciato. Anzi… Forse ha voluto fare un po’ di pubblicità al libro accoltellando alla schiena i suoi tifosi. Invitiamo gli interisti a non comprare quel libro. La gente, soprattutto quando non ci sono i risultati, va rispettata».

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close