• 28 Ottobre 2021 23:40

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Uber lancia piani pensionistici per i driver in Gran Bretagna

Set 25, 2021

AGI –  Uber Technologies ha dichiarato che inizierà a implementare il suo piano pensionistico per tutti i conducenti idonei nel Regno Unito. A marzo, Uber aveva riclassificato i suoi oltre 70.000 conducenti in Gran Bretagna come “workers” a seguito di una sentenza della Corte Suprema.

Uber aveva anche affermato che avrebbe garantito diversi benefici, tra cui ferie pagate, un piano pensionistico e un salario minimo limitato. La società della Silicon Valley ha ora dichiarato che contribuirà con il 3 per cento dei guadagni di un conducente a un piano pensionistico, mentre i conducenti potranno scegliere di contribuire con un minimo del 5 per cento dei loro guadagni qualificanti (qualifying earnings).

Il sindacato britannico Gmb rappresenta gli autisti di Uber nel paese e ha il diritto di negoziare per conto della forza lavoro.

Uber e Gmb hanno anche esortato altre società di trasporto passeggeri come Ola, Bolt e Addison Lee a offrire vantaggi simili ai loro autisti. Jamie Heywood, un dirigente Uber per la regione dell’Europa settentrionale e orientale ha dichiarato: “Sto estendendo un invito a collaborare a operatori come Bolt, Addison Lee e Ola per creare uno schema pensionistico intersettoriale.

Ciò consentirà a tutti i conducenti di risparmiare per il proprio futuro mentre lavorano su più piattaforme”. Gli autisti di Uber saranno iscritti automaticamente a un regime pensionistico fornito da Now: Pensions e gestito dal fornitore di soluzioni per il posto di lavoro Adecco, ha aggiunto la società. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close