sabato 3 dicembre 2016 23:44

(ANSA) – ROMA, 3 DIC – “Da questa partita dobbiamo prendereun insegnamento importante contro una squadra forte e che avevavoglia di riscatto. Non sono deluso. Deve essere un riferimentoper noi, impariamo la lezione. Ci servirà a gennaio, quandoaffronteremo ancora la Juventus in Coppa Italia e per il ritornoin campionato. Nel frattempo speriamo di crescere”. Gian PieroGasperini, tecnico dell’Atalanta rivelazione in serie A, non simostra abbattuto dopo il 3-1 incassato allo ‘Juventus stadio’,arrivato dopo sei successi consecutivi. “C’erano tutte le condizioni per non avere alcun tipo diimpatto negativo – dice l’allenatore – indubbiamente c’era uncerto divario, ma meno evidente di quello che ha mostrato ilcampo. Sarà compito nostro cercare di ridurlo. L’aspetto che midà fastidio è che contro squadre così non devi giocareindividualmente ma coralmente. Siamo arrivati troppo spessosecondi sulla palla”.