• 20 Ottobre 2021 14:27

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

L’Atletico trova consolazione in Coppa del Re

Dic 20, 2016

Andrea De Pauli

martedì 20 dicembre 2016 22:58

MADRID – Festosa chiusura del 2016 per l’Atletico Madrid, che lasciate da parte per una sera le recenti delusioni di campionato, si concede la seconda goleada, un 4-1, contro il malcapitato Guijuelo, compagine di terza serie iberica, già sconfitta per 6-0 all’andata. I colchoneros, che attualmente occupano una più che deludente sesta posizione in Liga, a 9 punti dalla capolista Real, stavolta si limitano a un poker, che si apre con una rete di Gaitan, appena varcato il quarto d’ora. Una manciata di minuti ed ecco il bis di Correa. Prima della mezz’ora, si unisce alla giostra del gol anche Juanfran, che spara all’incrocio. Allo scadere della prima frazione, con gli ospiti già in dieci per l’espulsione di Raul Ruiz, arriva il quarto, siglato da Fernando Torres, che approfitta di una dormita collettiva dei rivali. Di Antonio Pino il gol dell’onore ospite. Mezz’oretta in campo anche per il redivivo Alessio Cerci, che entra nella ripresa e torna, così, ad indossare la casacca biancorossa dei madrileni a due anni dall’ultima occasione.

PIOVACCARI SCATENATO – L’ex Genoa non è l’unico italiano a farsi notare nella vivace serata di Coppa del Re. Se il Cordoba, Segunda Division, fa fuori il Malaga, compagine di Primera, lo deve soprattutto allo scatenato Federico Piovaccari, che nel primo tempo risponde colpo su colpo all’ex canterano blaugrana Sandro. I due chiudono con una doppietta per uno. Le emozioni, però, proseguono anche nel secondo tempo, che si chiude con il 4-3 per il Cordoba, grazie ai due gol di Pedro Rios, intervallati dal momentaneo pareggio di Michael Santos. Successo corsaro per i cordobesi, che si erano imposti pure all’andata, per 2-0. Missione compiuta per il Las Palmas, che partiva dall’insidioso 2-2 di Huesca, ma che risolve con una rete per tempo di Mateo Garcia e Asdrubal. Ininfluente il 2-1 finale di Kilian Grant, proprio allo scadere. Prosegue l’avventura anche per la Real Sociedad, che si limita a gestire il successo per 3-1 di Valladolid di tre settimane fa. In vantaggio con un colpo di testa di Juanmi, i baschi regalano il pareggio definitivo, che arriva per una sfortunata autorete di Mikel Gonzalez. Poi limitano al minimo i pericoli.

VILLARREAL AVANTI – Identico risultato anche per il Villarreal, che nonostante il 3-0 corsaro di Toledo dell’andata, non cede alle tentazioni da turn-over, ma si affida a un undici più che competitivo. Grande protagonista, dopo la grande esibizione di sabato scorso contro lo Sporting Gijon, il redivivo Alexandre Pato, che conferma l’ottima condizione esibita negli ultimi tempi. L’exmilanista, oltre a pareggiare, al quarto d’ora della ripresa, il sorprendente vantaggio ospite di Samu Villa siglato solo pochi minuti prima, colpisce anche una clamorosa traversa e si rende protagonista di accelerazioni e scatti brucianti degni dei bei tempi. Colpiscono i legni anche Grbovic, per il Toledo e Santos Borrel, proprio allo scadere, nuovamente per il Villarreal. Il Sottomarino giallo approda, così, placidamente agli ottavi.

@andydepauli

¡Qué Viva España!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close