• 23 Giugno 2021 19:12

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Se anche il Blackberry va in pensione – Il Sole 24 Ore

Set 29, 2016

come se la Ferrari annunciasse di non produrre pi auto rosse. Come se la Bianchi dicesse che non fa pi bici da corsa. Blackberry ha annunciato ieri che non produrr pi smartphone ma si concentrer sullo sviluppo di software e sui servizi. Stop. Fine della storia per gli iconici smartphone a tastiera del marchio della mora canadese che permettevano di leggere le mail sullo schermo del telefonino e che sono stati fino a pochi anni fa, per la loro facilit d’uso, il riferimento della classe dirigente di mezzo mondo. I telefonini a tastiera non scompariranno del tutto. Lo sviluppo e la produzione del classico smartphone Bb passer a una societ indonesiana, la PT Tiphone che fabbricher in subappalto i dispositivi Blackberry in Asia. Ma la societ si concentrer su altro, su settori pi profittevoli.

In principio si chiamava Research In Motion, meglio nota come RIM. Societ canadese fondata nel 1984 da Mike Lazaridis a Waterloo, in Ontario, assieme all’amico d’infanzia Doug Fregin e pi tardi insieme al compagno di studi Michael Barnstijn. Insomma una storia simile a quella del garage di Steve Jobs. Negli anni Novanta Rim cominci a ad avere successo con i cercapersone che inviavano anche messaggi. Da l, per una decina di anni e pi, gli smartphone con la tastiera sono diventati il leader di mercato mondiale nei telefonini aziendali. Fino all’arrivo dei coreani e dei primi schermi touch screen che da un giorno all’altro hanno fatto percepire questo oggetto vecchio, superato, un prodotto del passato. La notizia di oggi era gi scritta. solo, in certo senso, la ratifica di una situazione di fatto gi nota. Blackberry ha deciso di cambiare definitivamente pagina. E di innovare. Anche se fa un po’ di tristezza. La Borsa ci crede: ieri dopo la trimestrale che ha rivisto in rialzo le stime per fine anno, il titolo ha guadagnato oltre l’8 per cento.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close