• 20 Aprile 2024 22:45

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Riscatto Juventus in Coppa Italia, 2-0 alla Lazio 

Apr 2, 2024

AGI – A tre giorni dall’amaro ko in extremis nel testa a testa di campionato, la Juventus si prende una prima parte di rivincita ai danni della Lazio aggiudicandosi l’andata delle semifinali di Coppa Italia. All’Allianz Stadium finisce 2-0 grazie alle reti di Chiesa e Vlahovic nella ripresa, dopo un primo tempo poco brillante da parte dei bianconeri (meglio i biancocelesti che colpiscono anche una traversa con Luis Alberto). In attesa del ritorno all’Olimpico il 23 aprile, il primo round va quindi agli uomini di Allegri, che rifilano il primo ko ufficiale all’ex Tudor da quando siede sulla panchina laziale. Il primo episodio del match arriva dopo undici minuti dal fischio d’inizio, quando l’arbitro assegna un rigore ai bianconeri per un contatto in area tra Vecino e Cambiaso: l’esterno juventino pero’ viene pescato in offside dal Var e il penalty viene revocato (giocata di Patric ritenuta involontaria). Passata la paura i biancocelesti provano a mettere il naso fuori, palleggiando con qualita’ e arrivando piu’ volte nei pressi dell’area avversaria ma senza creare grandi palle gol. L’unico pericolo Perin lo corre al 38′ valutando male un colpo di testa arcuato di Luis Alberto, che finisce sulla traversa e ritorna in campo. Ad inizio ripresa, al primo vero affondo, la Juventus colpisce: grande palla in verticale di Cambiaso per Chiesa, che approfitta di un buco della retroguardia laziale e di destro fulmina Mandas a tu per tu per l’1-0. Gli uomini di Allegri trovano morale e fiducia, raddoppiando al 64′ grazie ad un bel gol di Vlahovic, che riceve da Mckennie e punta Casale indovinando poi un mancino a giro sul secondo palo. La Lazio non sembra dare molti segnali di reazione, perdendo lucidita’ ed intraprendenza rispetto ad un primo tempo nettamente migliore. I bianconeri cosi’ gestiscono bene il doppio vantaggio e si aggiudicano il primo round.AGI – A tre giorni dall’amaro ko in extremis nel testa a testa di campionato, la Juventus si prende una prima parte di rivincita ai danni della Lazio aggiudicandosi l’andata delle semifinali di Coppa Italia. All’Allianz Stadium finisce 2-0 grazie alle reti di Chiesa e Vlahovic nella ripresa, dopo un primo tempo poco brillante da parte dei bianconeri (meglio i biancocelesti che colpiscono anche una traversa con Luis Alberto). In attesa del ritorno all’Olimpico il 23 aprile, il primo round va quindi agli uomini di Allegri, che rifilano il primo ko ufficiale all’ex Tudor da quando siede sulla panchina laziale. Il primo episodio del match arriva dopo undici minuti dal fischio d’inizio, quando l’arbitro assegna un rigore ai bianconeri per un contatto in area tra Vecino e Cambiaso: l’esterno juventino pero’ viene pescato in offside dal Var e il penalty viene revocato (giocata di Patric ritenuta involontaria). Passata la paura i biancocelesti provano a mettere il naso fuori, palleggiando con qualita’ e arrivando piu’ volte nei pressi dell’area avversaria ma senza creare grandi palle gol. L’unico pericolo Perin lo corre al 38′ valutando male un colpo di testa arcuato di Luis Alberto, che finisce sulla traversa e ritorna in campo. Ad inizio ripresa, al primo vero affondo, la Juventus colpisce: grande palla in verticale di Cambiaso per Chiesa, che approfitta di un buco della retroguardia laziale e di destro fulmina Mandas a tu per tu per l’1-0. Gli uomini di Allegri trovano morale e fiducia, raddoppiando al 64′ grazie ad un bel gol di Vlahovic, che riceve da Mckennie e punta Casale indovinando poi un mancino a giro sul secondo palo. La Lazio non sembra dare molti segnali di reazione, perdendo lucidita’ ed intraprendenza rispetto ad un primo tempo nettamente migliore. I bianconeri cosi’ gestiscono bene il doppio vantaggio e si aggiudicano il primo round.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close