• 18 Luglio 2024 7:12

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Qualità della vita / Da Milano a Bolzano, ecco le province al top per depositi bancari

Nov 28, 2017

Milano la capitale indiscussa dei risparmi delle famiglie. Nel 2016 ciascun abitante della provincia pu infatti contare in banca su una “disponibilit” superiore ai 73mila euro tra conti correnti, depositi a risparmio e certificati di deposito. Una somma che pari a pi del doppio rispetto a Bolzano (al secondo posto con 35.600 euro pro capite) e a Trieste (33.520). Non solo: il gruzzolo risulta ben 15 volte superiore a quello di cui possono disporre gli abitanti della provincia di Crotone, che si fermano a poco oltre i 5mila euro (5.136 per la precisione), occupando il 110 e ultimo posto in questa classifica.

Depositi bancari

Gradutoria delle prime e delle ultime 10 citt. In euro

Posizione Provincia Valore Punteggio
Le prime dieci
1 Milano 73.493 1.000,00
2 Bolzano 35.660 485,2
3 Trieste 33.520 456,1
4 Roma 30.968 421,4
5 Siena 30.305 412,4
6 Sondrio 29.683 403,9
7 Bologna 27.183 369,9
8 Trento 25.370 345,2
9 Verona 25.195 342,8
10 Modena 23.673 322,1
Le ultime dieci
101 Ogliastra 6.230 84,8
102 M.Campidano 6.098 83
103 Caserta 5.952 81
104 Isernia 5.918 80,5
105 Cosenza 5.781 78,7
106 Carbonia I. 5.764 78,4
107 Enna 5.655 76,9
108 Reggio C. 5.306 72,2
109 Vibo Valentia 5.280 71,8
110 Crotone 5.136 69,9
Fonte: elaborazione su dati Abi/Istat

quanto emerge osservando la graduatoria relativa ai depositi bancari per abitante (elaborazione su dati Abi/Istat al 31 dicembre 2016), uno dei sette indicatori che vanno a comporre la macro-area “Ricchezza e consumi”, la prima delle sei categorie in cui sono suddivise le “tappe” per arrivare alla pagella finale della Qualit della vita 2017.

Spulciando tra i territori, emerge che – a parte la dominante Milano – solo quattro province possono contare su depositi bancari per abitante superiori a 30mila euro: oltre alle gi citate Bolzano e Trieste, in questo raggruppamento di testa si piazzano Roma al quarto posto (con 30.968 euro) e Siena al quinto (30.305 euro). A seguire troviamo un drappello di venti province che fanno registrare risparmi superiori ai 20mila euro. Eccetto Firenze (al 19 posto con 21.158 euro) e Macerata (al 23), per il resto si tratta di territori del Settentrione, in massima parte del Nord-Est (13 province) e per il resto suddivise tra Lombardia (Sondrio, Brescia, Monza-Brianza e Lecco) e Piemonte (Cuneo e Torino). In questo drappello si piazzano anche alcuni capoluoghi importanti come Bologna (7 posto con 27.183 euro), Venezia (al 13 con 22.654) e, appunto, Torino (25 posto con 20.084 euro), tutti molto distanti dalla capolista Milano.

Per trovare la prima provincia del Sud bisogna scendere fino al 65 posto, dove si colloca Bari, che conta depositi bancari per abitante pari a 12.352. euro. E che in questa classifica Sud e Isole facciano registrare i risultati meno positivi lo dimostra il fatto che dal 78 al 110 si piazzano 30 province meridionali. Le uniche due eccezioni sono rappresentate da Rieti (82esima con 8.228 euro) e Frosinone (83esima con 8.174) .

Un’ultima curiosit: al di sotto dei 10mila euro di depositi bancari per abitante si trovano ben 38 province, tra cui capoluoghi di regione come Napoli (al 73 posto con 9.961 euro, e primo territorio sotto questa soglia), Palermo (85 posto con 8.077 euro), e Potenza (88 posto con 7.684). Chiudono, infine, la graduatoria le province di Caserta, Isernia, Cosenza, Carbonia Iglesias, Enna, Reggio Calabria, Vibo Valentia e la maglia nera Crotone, tutte con depositi bancari sotto i 6mila euro per abitante.



© Riproduzione riservata

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close