• 2 Marzo 2024 18:44

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Passione motori: l’Italia della velocità in cinque mete imperdibili

Nov 30, 2023

L’Italia unita nel segno dei motori. È questo che suggerisce Ferrari, il film di Michael Mann dedicato alla Scuderia del cavallino in uscita il 14 dicembre, e che riaccende l’attenzione su chi ha trasformato la sua grande passione in una leggenda delle quattro ruote. E così, in vista del debutto al cinema, Campeggi.com – portale leader in Italia per campeggi e villaggi vacanze – ha realizzato un itinerario virtuale dedicato a tutti gli appassionati di motori. Cinque mete imperdibili a partire dal Piemonte, terra natale della FIAT, per arrivare ai luoghi della Targa Florio, in Sicilia, la più antica corsa automobilistica di durata al mondo.

Piemonte, la FIAT di Torino

Chi ama le auto lo sa: non si può parlarne senza passare per il Piemonte. È qui che, nel 1895, si tiene la prima gara automobilistica italiana: la Torino-Asti-Torino. A legare questa Regione alla tradizione dei motori è anche la FIAT, fondata nel 1899 e conosciuta nel mondo grazie all’inimitabile 500, uno dei grandi successi della casa di produzione torinese e ancora oggi celebrata dal cinema e della televisione.

Il capoluogo piemontese ospita inoltre il Museo Nazionale dell’Automobile di Torino (MAUTO), uno dei più importati e antichi musei dell’automobile a livello mondiale. La sua collezione è permanente e ospita oltre 200 vetture, mentre le esposizioni temporanee sono dedicate ai modellini e alle concept car.

Lombardia, tra Brescia e Milano con Alfa Romeo e Mille Miglia

Eccellenza su due e quattro ruote, la Lombardia vanta il primo campionato motociclistico italiano su strada, la Milano-Aprica-Milano del 1911. È inoltre la terra dell’Alfa Romeo, casa automobilistica nata nel 1910 e nota per la particolare attenzione per il design. Oggi, moltissime delle vetture che hanno segnato la sua storia, sono esposte all’interno del museo di Arese. Non solo. Ogni anno, Monza ospita una delle tappe del campionato mondiale di Formula 1 mentre sul circuito di Vallelunga si tengono alcune delle più importanti gare motociclistiche.

Non dimentichiamo di certo la Mille Miglia, la corsa automobilistica che prevedeva la partenza e l’arrivo a Brescia e che si è tenuta per 30 anni, per un totale di 24 edizioni dal 1927 al 1957. Oggi, questa competizione è diventata storica ed è racchiusa nel museo che le è stato dedicato.

Tra colli e motori: viaggio in Emilia-Romagna

È la Terra dei Motori, riassunta in cinque grandi nomi: Ferrari, Maserati, Lamborghini, Pagani e Ducati. La Motor Valley italiana – che si estende dalla provincia di Parma a quella di Rimini – ha il suo centro tra Modena e Maranello, proprio dov’è nato e vive il mito di Ferrari, oggi raccontato nei due musei dedicati all’auto sportiva più conosciuta nel mondo. E ancora Imola e l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, sorto come circuito motociclistico nel 1953 e poi concesso alla Formula 1 nel 1979. Il Gran Premio, che si tiene ancora oggi, lascia anche spazio ad altre importanti corse monoposto, turismo e GT.

Tour della Toscana in Vespa

1884, nasce la Piaggio. La terra di Pontedera è una delle più amate dagli appassionati di due ruote e in particolare della Vespa, progettata dall’ingegnere Corradino d’Ascanio nel 1946. Il modello, oggi famosissimo, è diventato celebre grazie al film cult Vacanze Romane con Gregory Peck e Audrey Hepburn, in cui i protagonisti la utilizzano per fare un romantico tour della capitale. La Toscana è anche quella della Valle del Mugello, che ospita il circuito omonimo in cui oggi si tiene il Gran Premio d’Italia di motociclismo.

Alla scoperta della Targa Florio in Sicilia

Il lungo viaggio virtuale di campeggi.com si conclude in Sicilia, per un doveroso omaggio alla Targa Florio. Si tratta della più antica corsa automobilistica di durata al mondo, nata nel 1906 e sviluppata lungo le strade delle Madonie, in provincia di Palermo. A causa dei rischi legati al circuito, la competizione viene soppressa nel 1977 ma rinasce sotto una nuova veste l’anno successivo con il nome di Rally Targa Florio e attiva ancora oggi, a maggio. Nonostante le tante modifiche all’impianto iniziale, viene considerata una continuazione dell’idea originale e così, nel 2016, si sono tenuti i festeggiamenti per la centesima edizione.

Contenuto offerto da Campeggi.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close