• 31 Maggio 2023 22:19

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Paltrinieri: “A Parigi farò sia stile libero che fondo”

Mar 31, 2023

AGI – “A Parigi farò 800 e 1500 stile libero e la 10 chilometri di fondo”. Lo ha detto all’AGI, Gregorio Paltrinieri in merito all’appuntamento olimpico del prossimo anno. ‘SuperGreg’ in questo periodo si sta allenando intensamente a Livigno. Il portacolori delle Fiamme Oro, 28 anni di Carpi, anche in vista del futuro guarda sia al nuoto tra le corsie che in mare aperto. “Il 2022 è stato un anno incredibile, tante gare e tante soddisfazioni – ha affermato il nuotatore azzurro campione olimpico nei 1500 stile libero nel 2016 e più volte campione del mondo negli 800 e 1500 oltre che nelle acque libere -. Dal 2023 mi aspetto tanto ma sarà una stagione più tranquilla in vista della prossima che sarà più tosta. Ai Mondiali di Fukuoka (14-30 luglio, ndr) gareggerò come sempre in piscina e nelle acque libere dove oltre alla 10 chilometri che sarà già qualifica per le Olimpiadi (i primi tre otterranno il pass, ndr) ci sarà la 5 km e la staffetta”.

Parlando del suo futuro, Gregorio conferma, “sì, resterò ad allenarmi a Roma con Fabrizio Antonelli”. Il debutto in piscina per Paltrinieri sarà a metà aprile (13-17) in occasione degli Assoluti di Riccione: “gareggerò negli 800 e 1500 e forse anche nei 400 ma soprattutto per rompere il ghiaccio”. Gregorio è impegnato nel progetto ‘Dominate the Water’ dedicato al nuoto in mare. “Si tratta di una serie di gare in mare aperto che punta a valorizzare l’ambiente ed il mare italiano – ha aggiunto il nuotatore -. Ho scelto di impegnarmi in prima persona e di sfruttare la mia visibilità per diventare il leader di un movimento, un movimento che porti sempre più italiani e italiane a scoprire il proprio territorio, le straordinarie spiagge che abbiamo nel nostro paese, a rispettarlo e a prendersene cura. Fare sport all’aria aperta deve diventare un patrimonio condiviso”.

“Mi piacerebbe tantissimo anche perché è un momento che passa alla storia che tutti ricordano. In te si identifica non solo la nazionale e tutti gli atleti che andranno a combattere a Parigi ma tutti gli sportivi e una Nazione intera: il significato è molto forte”, aggiunge il numero uno del nuoto italiano in merito ad un possibile ruolo di portabandiera dell’Italia Team alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Parigi 2024. Alla domanda se il Coni dovesse optare per due portabandiera, Gregorio ha risposto sorridendo, “se fosse con Rossella farebbero una bella coppia”. Rossella è Rossella Fiamingo la sua fidanzata, plurimedagliata olimpica e mondiale. 

AGI – “A Parigi farò 800 e 1500 stile libero e la 10 chilometri di fondo”. Lo ha detto all’AGI, Gregorio Paltrinieri in merito all’appuntamento olimpico del prossimo anno. ‘SuperGreg’ in questo periodo si sta allenando intensamente a Livigno. Il portacolori delle Fiamme Oro, 28 anni di Carpi, anche in vista del futuro guarda sia al nuoto tra le corsie che in mare aperto. “Il 2022 è stato un anno incredibile, tante gare e tante soddisfazioni – ha affermato il nuotatore azzurro campione olimpico nei 1500 stile libero nel 2016 e più volte campione del mondo negli 800 e 1500 oltre che nelle acque libere -. Dal 2023 mi aspetto tanto ma sarà una stagione più tranquilla in vista della prossima che sarà più tosta. Ai Mondiali di Fukuoka (14-30 luglio, ndr) gareggerò come sempre in piscina e nelle acque libere dove oltre alla 10 chilometri che sarà già qualifica per le Olimpiadi (i primi tre otterranno il pass, ndr) ci sarà la 5 km e la staffetta”.
Parlando del suo futuro, Gregorio conferma, “sì, resterò ad allenarmi a Roma con Fabrizio Antonelli”. Il debutto in piscina per Paltrinieri sarà a metà aprile (13-17) in occasione degli Assoluti di Riccione: “gareggerò negli 800 e 1500 e forse anche nei 400 ma soprattutto per rompere il ghiaccio”. Gregorio è impegnato nel progetto ‘Dominate the Water’ dedicato al nuoto in mare. “Si tratta di una serie di gare in mare aperto che punta a valorizzare l’ambiente ed il mare italiano – ha aggiunto il nuotatore -. Ho scelto di impegnarmi in prima persona e di sfruttare la mia visibilità per diventare il leader di un movimento, un movimento che porti sempre più italiani e italiane a scoprire il proprio territorio, le straordinarie spiagge che abbiamo nel nostro paese, a rispettarlo e a prendersene cura. Fare sport all’aria aperta deve diventare un patrimonio condiviso”.
“Mi piacerebbe tantissimo anche perché è un momento che passa alla storia che tutti ricordano. In te si identifica non solo la nazionale e tutti gli atleti che andranno a combattere a Parigi ma tutti gli sportivi e una Nazione intera: il significato è molto forte”, aggiunge il numero uno del nuoto italiano in merito ad un possibile ruolo di portabandiera dell’Italia Team alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Parigi 2024. Alla domanda se il Coni dovesse optare per due portabandiera, Gregorio ha risposto sorridendo, “se fosse con Rossella farebbero una bella coppia”. Rossella è Rossella Fiamingo la sua fidanzata, plurimedagliata olimpica e mondiale. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close