• 2 Marzo 2024 21:06

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Nuovo round da 720mila euro per lo specialista del fashion tech Velasca – Il Sole 24 Ore

Nov 21, 2016

Il fondo di venture capital P101, con un investimento da 370mila euro, e i soci cofondatori affiancati da un investitore privato, con altri 350mila euro, sono i firmatari del nuovo round di finanziamento che ha premiato Velasca, startup specializzata nel campo dell’e-commerce di scarpe di lusso e “made in Italy”.

L’operazione, come si legge nella nota diffusa da P101 (che sale a quota 25 societ finanziate in portafoglio), sar finalizzata a supportare lo sviluppo della societ in ambito operations, marketing (digitale) e risorse umane, oltre che all’apertura di nuovi store fisici sulle principali piazze italiane ed estere.

Fondata nel 2013 da Enrico Casati e Jacopo Sebastio, Velasca ha conosciuto una prima svolta importante fra settembre 2014 e marzo 2015 quando sono entrati a far parte del capitale sociale alcuni investitori istituzionali italiani come Boox, Club Italia Investimenti 2, Club Digitale, che complessivamente detengono, ad oggi, circa il 25% delle azioni. Il nuovo investimento, invece, servir a potenziare un business che ha registrato tassi di crescita a tre cifre (le previsioni per i prossimi anni seguono lo stesso ritmo) e portato il giro d’affari dell’esercizio chiuso al 31 marzo scorso a un milione di euro. Il fatturato mensile di giugno 2016, a conferma dello stato di ottima salute della societ, salito a oltre 170mila euro rispetto agli 80mila dell’anno precedente, grazie ai circa 8mila clienti attivi sulla piattaforma. Il 50% delle vendite online della startup sono concluse in Italia, la restante met in Francia, Gran Bretagna, Germania, Paesi scandinavi e Nord America.

L’obiettivo dichiarato l’ulteriore espansione delle vendite e del marchio in Italia e soprattutto a livello internazionale, in un mercato, quello dell’online fashion, che solo nella Penisola vale oltre 1,8 miliardi di euro ha un tasso di crescita medio annuo del 30%. E la ricetta di Velasca per continuare a crescere sulla carta assai esplicita: disintermediare la tradizionale filiera distributiva rivolgendosi direttamente al cliente finale e sfruttando la leva di prezzi competitivi e di un servizio coerente rispetto ai nuovi modelli di consumo.

© Riproduzione riservata

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close