domenica 27 novembre 2016 16:47

YAS MARINA – Dopo 34 anni in casa Rosberg si festeggia ancora un titolo mondiale: nel 1982 il campione è stato Keke, oggi è suo figlio Nico. «Non è stata una gara bella da parte mia – ha detto il pilota della Mercedes sul palco, dopo aver centrato il secondo posto nel Gp di Abu Dhabi, ultimo della stagione – Mi stavano raggiungendo tutti gli altri e sono ben contento che sia finita così. Sono felicissimo e dedico la vittoria a mia moglie e mia figlia che mi hanno sostenuto, agli altri ci penserò dopo». Un pensiero è andato proprio a Keke e un altro al suo compagno di squadra ed ex campione del mondo, Hamilton. «Sono contento di avere ripetuto il successo di mio padre – ha aggiunto Nico – sarà bellissimo poterlo vedere appena arriverà qui. Voglio congratularmi con Lewis che è stato velocissimo ed è stato difficile batterlo».