• 26 Febbraio 2024 12:04

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Napoli, la doppia vita del dipendente comunale: di sera parcheggiatore abusivo in zona stadio

Nov 26, 2016

Di mattina lavoratore del Comune, di sera parcheggiatore abusivo. Mai gli agenti della polizia municipale avrebbero immaginato di trovarsi di fronte alla “second life” di un “collega”: dipendente dello stesso ente pubblico per il quale prestano servizio i vigili urbani, Palazzo San Giacomo.

Nel corso della caccia agli abusivi della sosta gli agenti guidati dal comandante Ciro Esposito si sono imbattuti in un impiegato del dipartimento “anagrafe, stato civile ed elettorale”.

È successo mercoledì sera, prima delle 20, all’esterno dello stadio San Paolo, dove era fissato l’incontro di Champions tra Napoli e Dinamo Kiev. Un evento sportivo ghiotto per i “guardiamacchine”, contrastato dal comandante Esposito con un’attività a tappeto nella zona di piazzale Tecchio. Bottino grasso al termine dei controlli, 19 parcheggiatori abusivi beccati in flagranza, sequestrati 421 euro.

Nel corso delle identificazione è saltata fuori l’amara sorpresa: uno dei 19 abusivi che regolava la sosta a piazzale D’Annunzio aveva in tasca una parte ragguardevole della somma, esattamente 169 euro. Anche per questo ha attirato l’attenzione degli agenti. Si tratta di R.E., classe 1953, che dalla verifiche della municipale risulta essere un dipendente del Comune. In quel momento il “comunale” era fuori servizio, motivo per cui non è scattata la denuncia in Procura. Ma l’impiegato sarà segnalato all’ufficio di disciplina di Palazzo San Giacomo. Al momento non ha voluto dichiarare nulla a verbale.

Al parcheggiatore è stata applicata una sanzione di 539,70 euro. Soldi che saranno recuperati dalla sua busta paga: per cui si tratta di uno dei pochi abusivi che – ironia della sorte – pagherà, a differenza di tanti altri che restano impuniti perché il più delle volte risultano nullatenenti.

Il fenomeno dei parcheggiatori abusivi mantiene un trend costante: oltre mille i verbali elevati tra settembre e ottobre, in linea con i 6907 casi registrati da gennaio,

con 1913 euro confiscati fino a ottobre. Di recente, nel corso della diretta live di Repubblica, il sindaco de Magistris ha annunciato una lotta alla sosta abusiva con metodi innovativi. Sono allo studio in Comune gare per affidare aree della città a gruppi autorizzati: associazioni o cooperative che gestiranno la sosta, allontanando giocoforza gli abusivi. Che a quel punto, se proprio insisteranno, potranno essere fermati definitivamente con l’accusa di “estorsione”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close