• 25 Febbraio 2024 0:53

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Mattarella: «L’Italia fiera del suo esercito, protagonista nel mondo»

Nov 29, 2016

L’Italia deve essere fiera del suo esercito e dei suo militari che continuano a essere protagonisti sia in Patria che nel mondo. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia di inaugurazione della “Campana del dovere”, nel corso della sua visita allo Stato Maggiore dell’Esercito.

La campana del dovere, simbolo antico

Ho avvertito il rilievo di questa visita – ha detto Mattarella che era accompagnato, tra gli altri, dalla ministra della Difesa Roberta Pinotti – quando mi sono soffermato in raccoglimento presso il monumento ai Caduti, cos ben ricordati, anche nei casi pi recenti, dalla Sala attigua che rammenta i Caduti degli ultimi tempi. Mattarella ha ricordato che la Campana del dovere un simbolo antico e profondo la cui origine si ricollega alla chiamata giornaliera all’inizio delle attivit degli istituti di formazione militare, rammentando, quindi, quel Giuramento di fedelt che contraddistingue il percorso di chi impegna tutta una vita al servizio del Paese e delle Forze Armate. La Campana, ha detto il capo dello Stato, ci richiama anche solennemente alla memoria del sacrificio dei Caduti, scandito dai suoi rintocchi. I caduti per la Patria vanno sempre ricordati con affetto e riconoscenza.

Italia riconoscente a chi offre la vita al servizio delle istituzioni

Il capo dello Stato ha sottolineato come l’Italia sia riconoscente agli uomini e alle donne che offrono la propria vita al servizio delle Istituzioni repubblicane, e a quanti hanno lottato per la difesa degli ideali posti alla base della nostra unit nazionale. Il mio ringraziamento, interpretando il pensiero dei nostri concittadini, rivolto, attraverso quanti sono qui oggi, all’intera Forza Armata. Nella sala della Memoria il ricordo di chi ha perso la vita nelle missioni.

Visita alla sala della Memoria

Il presidente della Repubblica stato accolto allo Stato Maggiore dell’Esercito dalla ministra della Difesa, Roberta Pinotti, dal Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano e dal capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di Corpo d’Armata Danilo Errico. Il presidente Mattarella ha anche visitato la “Sala della memoria”, voluta dal generale Errico con lo scopo di realizzare un luogo ove poter commemorare il personale dell’Esercito che ha perso la vita durante tutte le missioni internazionali, mantenerne vivo il ricordo e conservare la preziosa eredit lasciata alla Forza Armata e al Paese.

© Riproduzione riservata

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close