• 29 Giugno 2022 20:39

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Altrove, al Piccolo Eliseo uno spettacolo che guarda al futuro

Nov 15, 2016

martedì 15 novembre 2016 12:40

Tre personaggi. Un cinquantenne cinico e disincantato, un ragazzo che non riesce nemmeno a concedersi la possibilità di sognare e una ragazza che invece dei sogni ne fa l’unica àncora di sopravvivenza alla sua vita. Massimo De Lorenzo, Constance Ponti e Mario Russo,da domani fino al 27 novembre al Teatro Piccolo Eliseo, in Altrove uno spettacolo scritto e diretto da Paola Ponti e prodotto dalla Compagnia della Luna.

Ambientato nella periferia di Roma, Altrove è una chiara metafora dell’immobilismo della nostra società e della nostra mente, dalla quale decidere se uscirne oppure no. Un tema che risulta più che attuale e che caratterizza la situazione della grande maggioranza dei giovani in Italia e non solo. «Altrove è per noi la possibilità di pensare un futuro altro da quello in cui ci troviamo» spiega l’autrice. Scegliere un luogo in cui sperare di realizzare i propri sogni o rassegnarsi a una realtà che oggettivamente costringe a rinunciare in partenza? Questo è il quesito attorno al quale si muove tutto lo spettacolo che originariamente è nato come un testo di venti minuti per la rassegna del Teatro di Roma “Ritratto di una capitale” ora è diventato uno spettacolo autonomo grazie unicamente al lavoro e alla generosità degli attori e di tutta la compagnia.

Ad Altrove è legato uno speciale contest, Qual è il tuo sogno?. Tutti abbiamo avuto o abbiamo un sogno pertanto al pubblico per partecipare viene richiesto di registrare un breve video o di scrivere raccontando il proprio sogno e di inviarlo alla mail sognoeracconto@gmail.com.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close