• 23 Giugno 2021 23:26

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Rio, Paralimpiadi al via tra proteste e allarme terrorismo

Set 7, 2016

mercoledì 7 settembre 2016 17:01

RIO DE JANEIRO – Oltre 23 mila militari brasiliani di esercito, aeronautica e marina sono impegnati a Rio de Janeiro per garantire la sicurezza delle Paralimpiadi, al via da oggi al 18 settembre nella città carioca. Oggi in Brasile si festeggia tra l’altro il Giorno dell’Indipendenza e sono in programma proteste contro il governo del neo presidente della Repubblica, Michel Temer (succeduto lo scorso 31 agosto a Dilma Rousseff, destituita a seguito di impeachment), in varie capitali, Rio compresa. Come accaduto alle Olimpiadi conclusesi lo scorso 21 agosto, i militari sono schierati nei dintorni dello stadio Maracanà (teatro, stasera, della cerimonia di apertura) e in altre località considerate strategiche, tra cui stazioni ferroviarie e aeroporti. Proprio ieri le forze dell’ordine hanno effettuato perquisizioni e sequestri a San Paolo e dintorni nell’ambito di un’inchiesta che dallo scorso luglio indaga su un gruppo di brasiliani legati all’Isis. Due sospetti sono stati oggetto di “accompagnamento coattivo” e saranno obbligati a presentarsi davanti alla polizia.

TUTTO SULLE OLIMPIADI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close