• 7 Ottobre 2022 23:54

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Milan, Suso è il vero uomo in più dei rossoneri

Ott 28, 2016

venerdì 28 ottobre 2016 09:44

MILANO – Non solo l’ampia matrice italiana, tra i segreti del Milan targato Montella c’è anche uno spagnolo. Si chiama Suso e, come spesso capita, l’importanza di un giocatore la si comprende appieno quando non è in campo. E’ puntualmente accaduto martedì a Marassi. Contro il Genoa il Diavolo ha trovato enorme fatica a sviluppare il suo gioco, come se sulla corsia destra certi meccanismi ormai oliati non funzionassero a dovere. Rispetto alla sfida con la Juventus, il tecnico rossonero aveva sostituito soltanto due giocatori, guarda caso i due padroni di quella fascia, Abate e appunto Suso. E i rispettivi sostituti, Poli e Honda, sono stati tra gli elementi in maggiore difficoltà. Il segnale è stato tanto indicativo quanto preciso. Lo spagnolo è il perfetto complemento per il tridente che ha Bacca e Niang come altre frecce. Ha la qualità per il palleggio e il possesso palla che chiede Montella, ma soprattutto ha lo spunto in velocità e la capacità di accentrarsi e andare al tiro che lo rendono un termine efficace della manovra. Honda, come si è notato l’altra sera, non è in grado di fare lo stesso, per lo meno non con la stessa rapidità. In sostanza, con Niang a sinistra, Suso non ha un vero alter-ego.

Leggi l’articolo completo sull’edizione digitale del Corriere dello Sport-Stadio

TUTTO SUL MILAN

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close