• 21 Ottobre 2021 22:43

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Mazuch: «Pessimo Sparta nelle ultime partite»

Set 28, 2016

Andrea Ramazzotti

mercoledì 28 settembre 2016 17:09

INVIATO A PRAGA – Ondrej Mazuch, ex giocatore della Fiorentina, è uno dei punti fermi dello Sparta Praga che domani (ore 19) sfiderà l’Inter in Europa League. In conferenza stampa il difensore ceco ha parlato del momento difficile della sua formazione.

Mazuch, la squadra è scossa dall’addio del tecnico Scasny?

Le dimissioni di un allenatore fanno parte del calcio. Abbiamo avvertito il cambio in panchina e ci dispiace, ma i risultati erano pessimi. Holoubek è il nostro nuovo allenatore e ci dobbiamo preparare al meglio per le prossime due gare nelle quali daremo il massimo. I cambiamenti non saranno grandi perché Holoubek è stato assistente di Scasny e anche gli assistenti sono gli stessi di prima. Non dovrebbe esserci un impatto incredibile o una rivoluzione radicale dopo questo cambio.

L’Inter ha penso contro il Beer Sheva. Ha visto la partita?

Sappiamo che nel calcio risultati a sorpresa possono accadere. L’Inter è una delle squadre più forti al mondo, sia in attacco che in difesa. Non ha iniziato bene la stagione, ma sta migliorando e ha vinto 2-1 contro la Juventus. Dovremo giocare al massimo e fare uno sforzo incredibile per tirare fuori il massimo della qualità da ognuno di noi.

Vista la situazione sarebbe stato meglio affrontare una squadra più debole dell’Inter?

Sarebbe stato meglio se avessimo vinto l’ultima partita, ma il fatto di giocare contro una grande squadra e avere dalla nostra tutto il pubblico ci darà una mano. Speriamo che la nostra stagione abbia una svolta contro un’avversaria così importante. Sotto il punto di vista delle motivazioni sarebbe stato peggio sfidare una piccola formazione ceca, ma l’Inter è forte e non sarà semplice per noi.

Cosa le è rimasto dell’esperienza con la Fiorentina?

Ho giocato solo due partite con la squadra A della Fiorentina, entrambe in Coppa Italia, perché in rosa c’erano elementi come Gilardino, Vieri, Mutu e altri campioni. Io facevo parte della Primavera, ma era normale perché avevo 18 anni e per me è stata comunque un’esperienza molto positiva. L’Italia mi ha dato tantissimo sia come calciatore, ma anche come uomo e sono cresciuto davvero tanto.

Perché nelle ultime 4 gare la situazione dello Sparta è così peggiorata?

Non direi che sono state brutte solo le ultime 4 partite: abbiamo giocato male anche alla fine della scorsa stagione e nel precampionato. Il nostro gioco non era buono e la classifica purtroppo è sotto gli occhi di tutti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close