Andrea Ramazzotti

mercoledì 5 ottobre 2016 01:48

MILANO – Xavi Hernandez è entrato nella squadra che lavora per i Mondiali del 2022 in Qatar. L’ex centrocampista del Barcellona, che con i suoi 28 titoli conquistati è uno dei più vincenti al mondo, è diventato ambasciatore per Generation Amazing, il programma del Supreme Committee for Delivery & Legacy (SC). Xavi lavorerà con gli studenti, i rifugiati e i lavoratori arrivati da altre nazioni e, utilizzando il potere del calcio e i progetti che Generation Amazing porterà avanti in Qatar e nel Medio Oriente, ispirerà i cambiamenti della società. “Sono molto felice di far parte di questo programma e di poter lavorare con differenti gruppi di persone all’interno della società. Cercherò di essere d’aiuto come ho sempre fatto nella mia vita, anche in Spagna attraverso la mia scuola calcio. Dare una mano ai bambini, ai rifugiati e ai lavoratori in arrivo dall’estero sarà un privilegio per me” ha detto Xavi. La prima “missione” dell’ex centrocampista è stata in Giordania, sede dei Mondiali Under 17 donne, e ha preso parte agli allenamenti di ragazzini in un campo di rifugiati. Naturalmente ha colto anche l’occasione per assistere al match inaugurale del Mondiale tra la Giordania e la sua Spagna. L’obiettivo di Xavi è dimostrare come il calcio può cambiare in meglio la vita delle persone. “Il calcio unisce le persone e le nazioni, le culture e le religioni, ma anche tutti coloro che interpretano questo sport in modo positivo. Generation Amazing ha aperto dei campi da gioco in Qatar e in Giordania e vogliamo unire le persone, certi che anche noi impareremo molto a stare a contatto con loro”. Xavi è stato accompagnato in Giordania del segretario generale del Supreme Committee, Hassan Al Thawadi, e dall’assistente del segretario generale, Nasser Al Khater. “Per noi è motivo di orgoglio avere dalla nostra parte un’icona del calcio mondiale come Xavi. La sua presenza come rappresentante del programma Generation Amazing vuol dire molto per noi e per il cammino di avvicinamento ai Mondiali del 2022” ha spiegato Hassan Al Thawadi. “Quando il Qatar si è aggiudicato i Mondiali del 2022, il programma Generation Amazing ha deciso di usare il potere del calcio per cambiare la vita della gente e lo continuerà a fare fino al 2022. Portare avanti i nostri progetti avendo al nostro fianco Xavi è più facile perché lui incarna valori importanti”.