lunedì 7 novembre 2016 17:21

MILANO – Abito scuro, occhiali da sole e cappellino in testa. Stefano Pioli, il prescelto per sostituire Frank De Boer sulla panchina dell’Inter, è arrivato a Milano e nel pomeriggio si è recato presso lo studio legale Capellini, probabilmente per discutere gli ultimi dettagli del contratto che lo legherà al club nerazzurro. Solo un sorriso per Pioli che non ha rilasciato alcuna dichiarazione.

MORATTI PROMUOVE PIOLI

L’AVVOCATO “Credo che ci vorranno un paio di giorni per la risoluzione del contratto di Pioli. Ci stiamo lavorando ma non ci sono problemi se non di carattere burocratico”. Lo ha detto all’Ansa l’avvocato della Lazio Gian Michele Gentile spiegando quelli che sono i tempi tecnici necessari per liberare Stefano Pioli dal contratto che lo lega al club biancoceleste. Solo in seguito l’Inter potrà tesserarlo e quindi annunciarlo come nuovo allenatore della squadra nerazzurra. “Al momento – spiega l’avvocato – la Lazio sta pagando due allenatori oltre ai rispettivi collaboratori. Per il club non c’è quindi alcun problema a dare il via libera per la risoluzione del contratto del tecnico Pioli e del suo staff. Servirà comunque la sua firma, quindi non è escluso che possa venire a Roma“.