Una storia che nasce – e continua ancora oggi – nel 1963. Parliamo del motore V12 Lamborghini, che ha equipaggiato nel corso dei decenni le supersportive di Sant’Agata Bolognese. Nell’ordine, 350GT, Miura, Countach, Diablo, Murcielago e Aventador.

Tutta la storia del cuore pulsante più famoso del Toro italiano è riassunta da un breve video proprio della Casa bolognese, che finisce con una domanda amletica: «What will be next?». L’interrogativo, anche in mancanza al momento di indiscrezioni o notizie, lascia presagire il debutto di una nuova supercar, probabilmente quella che sarà l’erede diretta dell’Aventador, che in questi mesi è stata fotografata durante i test nella sua versione restyling.

1di 6