• 15 Aprile 2021 6:49

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Europa League, Fiorentina-Qarabag 5-1: show viola, doppiette per Babacar e Zarate

Set 29, 2016

giovedì 29 settembre 2016 20:25

ROMA – La Fiorentina è uno spettacolo: segna cinque gol al Qarabag (5-1), diverte il pubblico del Franchi e si porta al primo posto del Gruppo J di Europa League, insieme con il Paok. I viola partono male, poi approfittano dell’espulsione di Yanuszada alla mezz’ora e chiudono la sfida prima del riposo: Babacar ne fa due e Kalinic finalizza un’azione splendida, tutta di prima. Nella ripresa, sorride finalmente anche Zarate, tornato in campo dopo i gravi problemi che hanno colpito la sua famiglia: segna con un gran destro dalla distanza e su punizione.

PARTENZA LENTA – Prima volta della Fiorentina contro una squadra dell’Azerbaigian. Sousa sceglie in difesa Salcedo, De Maio e Tomovic, e dà un’opportunità a Maxi Olivera come esterno sinistro. In attacco, Bernardeschi gioca trequartista dietro a Babacar e Kalinic. Gli azeri dimostrano da subito di non avere paura dei viola. Le prime conclusioni della partita, tutte nei primi dieci minuti di gioco, sono di Quintana (palla fuori di un soffio) e Ismaylov (Tatarusanu blocca in due tempi). Il pubblico del Franchi fischia la squadra quando, al 15′, il Qarabag mette ancora paura alla difesa di Sousa con un contropiede sfruttato male. Tre minuti dopo, ancora azeri vicini al gol con un tiro-cross su punizione di Ismaylov che tocca la parte alta della traversa ed esce sul fondo. I viola reagiscono al 25′: Olivera, da sinistra, mette al centro per Babacar, che si allunga in spaccata e manca la deviazione da pochi passi.

QARABAG IN DIECI – La partita cambia al 30′, quando il Qarabag resta in dieci per l’espulsione diretta di Yanuszada, colpevole di un tocco di mano da ultimo uomo con Babacar lanciato a rete. Sulla punizione seguente, Bernardeschi costringe Sehic a una difficile respinta in tuffo.

BABACAR E KALINIC – Il gol della Fiorentina è nell’aria e arriva al 39′: Sehic respinge una punizione dal limite di Bernardeschi, ma non può opporsi alla girata di Babacar. Quattro minuti dopo arriva anche il raddoppio dei viola con un’azione bellissima, tutta di prima: gran giocata di Cristoforo per Bernardeschi, che anticipa il portiere e di tacco serve Kalinic per un facile tocco ravvicinato. Il 3-0 arriva prima del riposo. Magia di Kalinic sulla destra e palla per Babacar che deve solo appoggiare il pallone in porta. Ora è una grande Fiorentina.

CAMBI – Con tre gol di vantaggio e un uomo in più la partita è praticamente chiusa e i viola possono dosare le energie. Sousa inserisce Vecino al posto di Sanchez ed è proprio l’uruguaiano a sfiorare il quarto gol al 59′, con un tocco ravvicinato con la coscia che finisce sulla traversa. I cambi dei viola si esauriscono due minuti dopo: dentro Chiesa e Zarate, fuori Bernardeschi e Kalinic.

ZARATE NE FA DUE – L’attaccante argentino va subito a segno con un gran destro da fuori area, un gol che gli consente di sfogare la rabbia per i gravi problemi familiari che lo hanno colpito di recente. Zarate si concede anche il bis al 78′: la sua conclusione su punizione, dal limite, supera la traversa e finisce direttamente all’incrocio dei pali. Nei minuti conclusivi si gioca a una porta, ma il Qarabag ha uno scatto d’orgoglio e segna la rete del 5-1 nel recupero con un bel sinistro di Ndlovu. È un colpo che non fa male ai viola, che brindano a tre punti pesanti in chiave qualificazione.

EUROPA LEAGUE, FIORENTINA-QARABAG 5-1: TABELLINO E STATISTICHE

EUROPA LEAGUE, TUTTI I RISULTATI E LE CLASSIFICHE

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close