• 14 Agosto 2022 15:33

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Serena Williams, la maternità e quella foto caricata per sbaglio

Apr 26, 2017

mercoledì 26 aprile 2017 10:08

ROMA – La notizia della gravidanza di Serena Williams ha sorpreso tutti, a soprendere è stato il fatto che la tennista fosse in dolce attesa già durante gli Australian Open di gennaio, torneo che l’ha vista vincitrice contro la sorella Venus. A comunicare al mondo l’arrivo di un ‘piccolo numero1‘ è stata lei stessa tramite il suo profilo Snapchat, ma a distanza di circa una settimana la campionessa fa sapere che non era sua intenzione postare quella foto: “Quando ho saputo la notizia ho iniziato a scattare foto per immortalare ogni cambiamento. Le salvavo per me stessa e poi, per sbaglio, una è finita su Snapchat, ma non succederà più“.

SERENA WILLIAMS, UNA MAMMA SUL TETTO DEL MONDO

UNA MAMMA SUL TETTO DEL MONDO – Una vera forza della natura e, pur avendo scoperto della gravidanza due giorni prima dell’inizio del torneo, a Melbourne è andata per vincere: “Non è stato molto facile. Si sentono tante di quelle storie sulle donne in gravidanza: stress, nausea, stanchezza – ha raccontato -. Io dovevo trovare tutte le energie e ci sono riuscita. Incinta o meno, nessuno lo sapeva ed ero data per favorita, ogni volta che gioco gioco per vincere“.

LETTERA AL FIGLIO IN ARRIVO: «DA NUMERO 1 A NUMERO 1»

PAUSA – Serena ha deciso di prendersi una pausa e lasciare il tennis per questa stagione, ma ha già in mente di tornare: “Non ho ancora finito. Mi ispiro a mia sorella Venus: se lei gioca ancora so che posso farlo anch’io. La maternità è solo una nuova parte della mia vita. Il mio bambino starà tra il pubblico e spero tiferà per me” ha concluso.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close